Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

La MASCHERINA SMART | Test Narvalo Mask. PLAY da Oppo Find X3 Pro

Una mascherina può essere smart? Narvalo è riuscita a crearne una connessa, capace di aspirare aria attivamente e adattarsi al nostro respiro. L’ho testata durante una giornata in mountain bike.

Narvalo è una startup che in collaborazione con il Politecnico di Milano ha ingegnerizzato questa mascherina con il “naso” smart.

La maschera è formata da due parti, quella esterna che è permeabile all’aria e quella interna che è il filtro vero e proprio. È certificata FFP3 e la parte esterna è lavabile.

Il “naso” è rimovibile e contiene un sensore di respirazione che sente quando respiriamo, quanto respiriamo e contiene una ventola attiva che gira in base alla necessità di ricambio d’aria all’interno della maschera. La ventola espelle l’aria non filtrandola, quindi è un tipo di mascherina che protegge noi ma non protegge gli altri.

Si ricarica tramite micro-USB ed è presente il tasto per accenderla, spegnerla e cambiare le modalità. È possibile scegliere se attivare l’automatismo che regoli la velocità della ventola oppure impostarla manualmente su tre velocità diverse. L’autonomia è di 8 ore di utilizzo in automatico.

Ha il bluetooth e si collega allo smartphone. L’ applicazione permette di regolare manualmente l’attività della ventola e di tenere traccia dell’aria che respiriamo durante una sessione di attività fisica, monitorando la durata e la traccia GPS della sessione. Attualmente mostra i PM10 prendendo i dati dai sensori della città, in futuro l’intenzione di Narvalo sarebbe quella di mettere un sensore proprio sulla maschera così da creare un database e una mappa dell’inquinamento in città.

Con gli occhiali più grandi si può avere qualche problema perché la maschera è abbastanza grande, anche all’altezza del nasello.

Il difetto che ho trovato è che stringe un po’ troppo sul naso, lasciando il segno del nasello, ma questo dipende anche dalla forma del proprio naso. Il pro più grande invece è che si ha veramente la sensazione di respirare aria pulita.

Si può rendere anche passiva cambiando il “naso” e mettendone uno con una normale valvola anti-ritorno.

È un progetto su kickstarter ma che ha già ottenuto il GO avendo raccolto più di 50.000€.

Prezzo e conclusioni

Costa 149€ la maschera completa. Con 99€ si può avere solo il “naso” smart, nel caso si abbia già la mascherina standard.

La reputo una bell’idea, mi è piaciuta un sacco soprattutto per l’utilizzo sportivo. La sensazione è quella di non indossare nulla anche nei momenti di attività più intensa e respiro affannato, chissà che non riescano a mettere un filtro anche per l’aria in uscita e renderla più efficace per tutti.