Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

MONEYFARM la mia esperienza (Sponsored)

In tempi non sospetti, prima che mi chiedesse di collaborare, avevo scelto di investire dei risparmi che non mi servivano per delle necessità impellenti in Moneyfarm, che avevo scoperto tramite il passaparola di amici e parenti che si erano trovati molto bene.

Il servizio mi aveva convinto per due punti in particolare: la grande trasparenza e la possibilità di avere un consulente personale disinteressato. Quest’ultimo punto è cruciale e fa la differenza. Quando si va in una banca per investire del denaro è normale che il consulente di quella banca cercherà di proporti dei prodotti venduti da quella banca che magari non sono i migliori in assoluto, questo non succede con un consulente super partes che ha una visione più ampia e generale del mercato ed è capace così di consigliarti il meglio.

Investire è molto semplice e si può fare comodamente da casa. É presente un’applicazione per smartphone, sia Android che iOS, utile per gestire e controllare tutto ciò che riguarda l’investimento. Con la stessa semplicità e velocità si possono aggiungere fondi al proprio investimento, operazione che può avvenire “una tantum” o attraverso un piano di accumulo e che si può effettuare tramite bonifico o con un addebito SEPA.

Contattare Moneyfarm è semplicissimo, il contatto può avvenire in diversi modi: tramite chiamata, mail, prenotazione di un appuntamento telefonico oppure una chat, il consulente che ci assisterà è sempre lo stesso consulente che ci ha aiutato ad investire, cosa che mi è piaciuta particolarmente.

Si può, in ogni momento, creare un nuovo portafoglio e da giugno è anche possibile aprire un piano pensione con tutti i vantaggi fiscali che ne conseguono.

L’investimento iniziale minimo è di 5.000 euro e il contributo mensile minimo per il piano di accumulo è di 100 euro al mese. A giugno c’è una promozione, per i nuovi clienti, che permette con un investimento minimo di 15.000 euro di ottenere uno sconto pari allo 0.2% delle loro commissioni (che praticamente equivalgono all’imposta di bollo) fino a fine anno. Io sono contento di pagare Moneyfarm per la gestione dei miei soldi perché praticamente pago un consulente super partes e questo fa davvero la differenza.

Molti mi criticheranno per il fatto di parlare di un servizio del genere in un momento in cui soldi ce ne sono pochi, ma questo è secondo me il momento giusto per parlare di chi fa bene il proprio lavoro. Io ho portato la mia esperienza personale di una società che è iscritta alla CONSOB, aderisce ad un fondo nazionale di garanzia e che a me, personalmente, è piaciuta.

Concludo facendo una lista di pro e contro. Tra i pro metto sicuramente: l’indipendenza, la mancanza di fee in ingresso e in uscita, l’andamento degli investimenti nel tempo che si sono rivelati sempre positivi, la gestione trasparente dell’investimento e il fatto di essere un’azienda molto tecnologica dotata di una piattaforma su smartphone e web davvero ben fatta. Il contro? Beh, che ci vogliono dei soldi da investire!

LINK MONEYFARM