Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

UNA GIORNATA in NICE, l’HUB Yubii HOME e le NOVITA’ della SMART HOME

Oggi si parla di domotica, di integrazione e di tecnologia. Si parla di Yubii Home, un gateway prodotto da Nice, un’intraprendente azienda italiana, utile ad integrare tutti i nostri dispositivi smart sotto un’unica interfaccia capace di gestirli attuando le nostre automazioni preferite e compatibile con i principali assistenti vocali.

Nice nasce nel 1993 a Oderzo con sistemi di home automation, in particolare apertura automatica per i cancelli e le porte da garage, ed ha sempre avuto una grandissima attenzione ai dettagli e soprattutto al design, design curato anche nei prodotti che di solito non ne fanno una priorità, come appunto i motori per cancelli o le sirene esterne.

Oggi presenta un nuovo prodotto: Yubii Home. Si tratta di uno smart hub che fa parte dell’ ecosistema Yubii che integra la tecnologia Z-Wave per controllare tutte le soluzioni del sistema Nice, tra cui i dispositivi della Smart Home di FIBARO, azienda che Nice ha acquisito. Si va dai sensori di apertura che integrano quelli di temperatura a quelli di acqua, fumo, CO2, le prese anche esterne, gli switch, le valvole per i termosifoni.

Il protocollo Z-Wave rispetto a ZigBee è un protocollo più semplice, meno problematico, e con una migliore gestione delle batterie per i sensori e i dispositivi wireless. Batterie che possono durare due anni, ma anche molto di più in base ai settaggi. Inoltre ogni dispositivo Z-Wave alimentato a corrente elettrica fa da ripetitore allargando sempre di più la copertura della rete, potendo arrivare a comandare un cancello in fondo ad un viale, ad esempio, sfruttando la rete estesa in automatico dalle luci poste lungo il viale.

L’applicazione, così come l’interfaccia web, permettono di tenere sotto controllo lo stato di ogni dispositivo sincronizzato, l’illuminazione, la temperatura in casa, i consumi attuali e di impostare le automazioni attivabili poi rapidamente dalle scorciatoie. Un suo valore aggiunto è quello di poter usare molti più “trigger” che diano il via all’automazione rispetto a quelli disponibili con le app di Alexa e Google Home.

In conclusione credo di aver provato un prodotto molto interessante e aver scoperto un’azienda italiana molto interessante!


INFO SULL’HUB 

INFO su NICE