Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

BICI ELETTRICA con ANTIFURTO GPS, SIM e APP SMART. Test Ride COWBOY 3

Mi sono innamorato di questa bicicletta!! Ha una naturalezza nell’assistenza unica, ma anche una silenziosità unica. E poi è molto bella e curata nei dettagli con la cinghia di trasmissione esente da manutenzione. La parte smart è completa, localizzazione, auto accensione e spegnimento. Arriveranno anche abbonamenti con assicurazione e funzioni aggiuntive avanzate. Insomma, mi ha convinto parecchio! Gli mancano solo le sospensioni…

Grande attenzione ai dettagli, super silenziosa, in città direi anche quasi pericolosa. Il motivo di questa silenziosità? La cinghia di trasmissione (rinforzata in fibra di carbonio) che sostituisce la catena dotata di pignoni appositi. Grazie a questo meccanismo, non ha bisogno di manutenzione fino ad una percorrenza di 30.000km.

I freni sono idraulici e funzionano bene, ottimi rapportati all’utilizzo da citybike a cui questa Cowboy 3 è rivolto. Le pinze hanno solo un pistoncino, ma restano comunque ottimi.

I parafanghi sono opzionali, ma necessari. Se acquisterete questa bici tramite QUESTO LINK vi verranno inviati gratuitamente.

La batteria da 360Wh, che permette una percorrenza di circa 50km, è posizionata sotto la sella ed è dotata di una chiave che permette di estrarla. La batteria pesa 2.4kg e permette il caricamento direttamente della stessa senza necessità di collegare la bici. Il caricamento completo avviene in tre ore e mezza.

Il motore da 30Nm di coppia, in combinazione con un ottimo sensore permette una pedalata veramente fluida.  L’assistenza è veramente precisa, il motore spinge subito ed in maniera proporzionale alla coppia che io do sui pedali. Su pendenze importanti non fa da “motorino” e bisogna un po’ spingere, giusto così, è una bicicletta.

La velocità massima è di 25Km/h, ma non è una di quelle biciclette che raggiunta tale velocità rende la pedalata estremamente difficile ed invece, grazie alla struttura ed agli pneumatici si riesce a pedalare anche fino a 30Km/h facendo lo stesso sforzo che si farebbe con una bici stradale.

La bici, compresa di batteria, pesa solamente 16.9Kg.

L’illuminazione si accende quando la bici è attivata, i led sono molto potenti ma hanno una copertura opaca il che non consente di creare molta luce ma solamente di farvi bene individuare dagli altri. Per sopperire a questa mancanza all’anteriore, Cowboy inserisce in confezione una luce da agganciare al manubrio.

Al suo interno è presente una sim ed un GPS che consente di geolocalizzarla in caso di furto. La geolocalizzazione è possibile anche senza la batteria inserita, questo perchè al suo interno è presente una batteria tampone che consente di avere la geolocalizzazione attiva per circa 30 giorni.

Non è dotata di pulsanti, la bici, grazie al bluetooth, riconosce quando siamo vicini e si accende automaticamente. Inizialmente ero un po’ scettico, ma dopo quasi un mese di utilizzo posso dire che non si sente assolutamente la mancanza di un pulsante fisico.

Dall’applicazione si possono: spegnere ed accendere le luci, bloccare o sbloccare manualmente la bici, visualizzare lo stato di carica e avere informazioni riguardanti i metri percorsi ed il tempo di utilizzo. L’app ha un sistema di navigazione integrato (basato su Google Maps) ottimizzato per calcolare percorsi dedicati alle biciclette.

Insomma, mi è piaciuta tantissimo, costa 2290 euro, non poco, ma rispetto ad altre biciclette smart con queste caratteristiche il prezzo non è neanche esagerato. Cowboy permette di effettuare un test ride (momentaneamente solo a Milano e Bologna). Tramite il sito si potrà prenotare il Test ride ed inserire l’indirizzo dove verrete raggiunti da un rider che vi illustrerà la bici e ve la farà provare. Cristiche? Probabilmente due: la prima sul fatto che è presente una sola taglia di telaio (che va bene dai 165 ai 190cm di altezza) e poi il sistema di ammortizzazione non presente.

QUI LINK ACQUISTO