NUOVI iPad PRO 13 e AIR 13 2024 UNBOXING e RECENSIONE

L’iPad Air arriva finalmente anche in versione da 13″, l’iPad Pro arriva finalmente con un display tandem OLED dalla qualità incredibile ed Apple Pencil si fa Pro cambiando le regole del gioco. Queste sono le ultime novità di Apple, appena lanciate ma già disponibili sul mercato ed ecco che le ho ricevute e messe subito alla prova. Verdetto? Scopriamolo insieme!

Un dispositivo unico, un segmento all’interno del quale Apple è leader fin dal primo momento, fin dal primo iPad. Siamo arrivati ad oggi dopo ormai decine di modelli diversi e una lineup più completa che mai. Apple offre iPad, iPad Air, iPad Pro e anche iPad Mini. Le novità le abbiamo anticipate nell’articolo relativo al lancio di alcuni giorni fa quindi non perdiamo tempo e passiamo subito ai nuovi iPad Air da 13″ e iPad Pro.

L‘iPad Air è quello pensato per chi vuole un iPad che sia prestante ma non esageratamente potente e costoso come il Pro. Un iPad che si posiziona già un gradino sopra quello base, che è spesso 6,1 millimetri e che per la prima volta arriva anche in versione 13″. Adesso chi vuole un display più ampio per leggere, disegnare, giocare o lavorare non è più obbligato a prendere il Pro. I nuovi Air, sia quello da 11 che da 13″, sono dotati del processore Apple M2 e di display Retina basati sulla tecnologia LCD.

L’iPad Pro invece è destinato a chi è disposto a spendere e vuole avere il massimo, il meglio che Apple possa offrire. Il nuovo iPad Pro è spesso solamente 5,1 o 5,3″ (dipende se 13 o 11″) ed è dotato di chip Apple M4, quindi salta la generazione M3 portando con se questo nuovo, davvero potente processore nato proprio per l’intelligenza artificiale grazie alla nuovo NPU. La novità che salta però per prima all’occhio è il display OLED, nonostante l’LCD dell’Air sia uno dei migliori LCD che ci siano questo OLED è su di un altro livello. Non solo l’OLED con i suoi neri assoluti e colori brillanti già di base si pone ad un altro livello ma questo tandem OLED, cioè doppio pannello OLED, che ha usato Apple è il migliore che io abbia mai provato su di un tablet o di un PC. Davvero un piacere da guardare e alla fine il display è la cosa che guardiamo di più.

Volendo parlare di prestazioni sì, le differenze ovviamente ci sono perché siamo a due generazioni di CPU di distanza ma la vera domanda è “cosa bisogna fare per accorgersene?.  Durante il normale utilizzo quotidiano di giochi, web, mail e passaggi normali da un’app all’altra non ve ne accorgerete mai. Vanno ancora bene e sono ancora fluidissimi gli iPad di 4 o 5 anni fa figuriamoci l’Air lanciato la settimana scorsa. Per accorgervene dovete aprire ad esempio un’app per il montaggio video, come quella di Insta360, mettervi ad editare un video in 4K (operazione fluida anche sull’Air) e vedrete che poi nell’esportazione il Pro ci metterà il 20/25% di tempo in meno. Sì, non è una differenza abissale ma il nuovo Apple M4 non è nato tanto per aumentare la potenza, già più che elevate su M2 e M3 ma per aumentare le prestazioni legate alle operazioni compiute dall’intelligenza artificiale. Operazioni che ancora su iPad OS non ci sono e che arriveranno sicuramente con il nuovo iPad OS, che Apple presenterà durante la WWDC di giugno. Sarà lì che scopriremo quanto effettivamente l’M4 faccia la differenza e quanto sia a prova di futuro.

Apple ha poi lanciato anche la nuova Apple Pencil Pro, che a dispetto del nome è compatibile sia con iPad Pro che con iPad Air e porta con se novità davvero importanti. Forse non è chissà quale rivoluzione in realtà perché si tratta di un giroscopio al suo interno ma l’effetto che questa aggiunta ha sulla pratica è enorme. L’Apple Pencil Pro “sente” la rotazione e questo vi permetterà di poter giocare con quei tratti che simulano uno strumento dalla punta piatta e non tonda e che in base a come vengono impugnati possono avere un effetto diverso, basti pensare ad un evidenziatore che può evidenziare per tutta la larghezza della punta oppure segnare come una linea se usato di taglio. C’era già una funzione simile sulle varie app di disegno ma senza un vero giroscopio dentro la penna era tutta un’altra cosa. Gli sviluppatori possono poi sfruttarla per altre funzioni come dei sottomenù, ad esempio una tavolozza di colori o una serie di punte e strumenti diversi che si possono aprire avvicinando la punta al display e “schiacciando” la penna fra pollice e indice, poi potrete ruotarla penna per selezionare una voce. Ecco, un’altra novità è quella del motorino della vibrazione aptica inserito al suo interno per avere dei feedback fisici e rendere il tutto ancora più intuitivo

I due nuovi iPad Air e iPad Pro sono quindi due prodotti in realtà molto diversi, destinati ad utilizzi diversi, uno davvero professionale e uno comunque di livello ma più sfruttabile da tutti, con due prezzi altrettanto diversi. Il prezzo di listino dal quale parte iPad Air da 11″ è pari a 719 euro e si parla del taglio da 128GB mentre il nuovo iPad Air da 13″ parte da 969 euro, sempre in versione 128GB. iPad Pro 11″ invece parte da 1.219 euro mentre iPad Pro 13″ parte da 1.569 euro e sono disponibili in argento e grigio siderale. La Apple Pencil Pro costa 149 euro.

Apple iPad Air 11" (M2): display Liquid Retina, 128GB, fotocamera frontale orizzontal...
Acquista ora su Amazon!
719,00 €
Apple iPad Air 13" (M2): display Liquid Retina, 128GB, fotocamera frontale orizzontal...
Acquista ora su Amazon!
969,00 €
Apple iPad Pro 11" (M4): display Ultra Retina XDR, 256GB, fotocamera frontale orizzon...
Acquista ora su Amazon!
1219,00 €
Apple iPad Pro 13" (M4): display Ultra Retina XDR, 256GB, fotocamera frontale orizzon...
Acquista ora su Amazon!
1569,00 €