Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Recensione AMAZFIT STRATOS 3

E dopo 20 giorni che me lo vedete al polso, ecco la recensione dell’Amazfit Stratos 3 che mi è piaciuto tantissimo.

Mi è piaciuto il display transreflective che permette di essere visto ovunque, in qualsiasi condizione di luce. In confezione non troviamo praticamente nulla, se non il nostro Stratos 3 e il cavo per la ricarica con basetta magnetica.

La ricarica dura circa 1 ora e mezza ma dura veramente parecchio l’autonomia: 8-9 giorni nella modalità standard, circa 15 giorni per la modalità ultra risparmio. Utilizzando il GPS l’autonomia varia, dalle 35 ore alle 70 ore, in base a quanto frequentemente lasciate che prenda informazioni.

Il display è da 1.34” con retroilluminazione, non c’è invece il sensore di luminosità ma di giorno si vede sempre benissimo grazie alla sua tecnologia.

Mi piace il design, mi piace il cinturino che trovo molto comodo e, sul retro, ha un sensore di battito e GPS molto molto precisi. Sul lato troviamo i quattro pulsanti fisici: uno per il menù, uno per il back e due dedicati per scrollare in su o in giù i menù, molto comodo da usare anche con i guanti. E’ anche impermeabile fino a 50 metri.

E’ più uno sportwatch, con la gestione notifiche che ne consegue: possiamo leggere i messaggi testuali a patto che non ne arrivino troppi, non possiamo ascoltare e inviare vocali ma possiamo scegliere che tipo di notifiche far arrivare e quali no.

L’orologio può controllare la musica sullo smartphone ma, in alternativa, ha circa 2,5 GB liberi per mettere la musica al suo interno e non portare con noi lo smartphone.

Mi piace che la modalità Non Disturbare, la modalità Aereo e il riconoscimento del movimento del polso possano essere disattivati/attivati e anche programmati.

Ma cos’è la Modalità Ultra? Una volta attivata, il nostro Stratos 3 diventa più spoglio di funzionalità, più lento e legnoso ma ha una autonomia praticamente raddoppiata. In questa modalità non possiamo ascoltare la musica.

Mi è piaciuta moltissimo il monitoraggio dello sport: decisamente curato, in video vi mostro come ha ben monitorato la mia sessione di scii. E il GPS è veramente precisissimo.

Ogni sport, e ne monitora davvero tanti, ha le sue specificità sui parametri calcolati.

L’applicazione è la solita di Amazfit: possiamo vedere tutti i dettagli delle nostre sessioni di attività, i dettagli sul sonno (capisce bene quando andiamo a dormire, quando ci alziamo e quando siamo in sonno profondo) e sui passi (quest’ultimi contati in maniera precisa). Possiamo poi cambiare i quadranti, a patto di non essere nella modalità di Ultra Risparmio.

Mi piace il display transreflective e un tempo lo preferivo anche ai dispositivi Super AMOLED, adesso la situazione si è un po’ invertita perché ho provato modelli che hanno un riconoscimento del movimento del polso molto accurato e questo fa sì che passi in secondo piano l’avere un display sempre acceso. Ma è una questione di filosofie, qualcuno può comunque preferire questa tecnologia.

Per essere uno sportwatch così completo non costa tanto: 199 euro. Non è uno smartwatch e quindi pecca nella gestione delle notifiche, mi è piaciuto molto però per tutto il resto.

PREZZO SHOP UFFICIALE AMAZFIT