Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Recensione Apple MACBOOK AIR 2018 e confronto VECCHIO

Chi, come me, è stato innamorato dei vecchi Air, da 11 e da 13″ non rimarrà deluso dai nuovi. Finalmente Apple li ha aggiornati (il vecchio 13 era ormai diventato davvero obsoleto) creando forse una sovrapposizione con il Pro da 13″ versione senza touch bar.

Confezione e contenuto

In confezione troviamo oltre al pc l'alimentatore da 30Watt che carica la batteria in circa 2 ore. Stop! Anzi no. Ci sono anche gli adesivi con la mela!

Materiali design e touch-and-feel

Mi piace molto la nuova politica Apple sull'uso dei materiali riciclati. 100% alluminio riciclato per i nuovi Air. Il design è ormai conosciuto, 3 i colori e solita apertura con cerniera bilanciatissima tra sforzo di apertura e solidità. Del vecchio Air mi manca la mela retroilluminata.  

Molto bella la nuova tastiera, di terza generazione. Apple è incorsa in tanti problemi con la prima generazione di questa tipologia di meccanismo (anche io sul mio pro ho dovuto farla cambiare in assistenza) ma la terza generazione è davvero matura. Molto più silenziosa, tasti ampi e ottimo feed di digitazione. Il vecchio Air pare proprio anacronistico! Bene anche gli altoparlanti stereo superiori, sopratutto per quanto riguarda la potenza anche se gli mancano un po' i bassi. Molto meglio il trackpad con il feedback aptico e non più meccanico. Scorrevole e preciso, al pari del pro.

Display

Salto epocale dal vecchio (ormai inguardabile) display all'attuale retina. Moderno, ottima risoluzione, luminosità, visibilità anche all'aperto. Luminosità gestita in maniera molto precisa dal sensore che si occupa anche di accendere la retroilluminazione della tastiera.

Processore e memoria

E' l'Intel i5 meno performante (ma anche meno energivoro) che equipaggia questo AIR. Dual core, 1.6ghz. Ma c'è il coprocessore T2 a dare una mano. Il T2, oltre ad occuparsi dei dati sulla sicurezza (qui sono contenute le informazioni delle impronte digitali, password ecc ecc..) si occupa di fare encoding e decoding video. E questo fa la differenza. Nemmeno il pro da 13 senza touch bar ne è provvisto! Ram 8gb lpddr3 abbastanza veloce ma sopratutto SSD su PCIe molto veloce! Nel complesso una macchina adatta a 360°. Anzi 340 non avendo una GPU se non quella contenuta nel SOC di Intel, la 617. Ho montato senza problemi con Premiere (notoriamente CPU centrico) file video 1080p 60fps. E' andato in forte crisi con video h265 4k a 60fps da 200Mb/s ma, ad onor del vero, questi file sono stati maldigeriti anche dal mio Pro da 15" con i9!!! In questo caso le ventole sono partite al massimo (solitamente è molto conservativo e silenzioso) e ha sofferto di thermal throttling risoltosi in 10 minuti. Scalda sulla parte superiore centrale della cerniera e simmetricamente sotto, in punti lontani dal contatto con mani o gambe.

Batteria

E qui il punto forte! Uso generalista, web, office, youtube, netflix ho fatto 10/11 ore di uso! Si può davvero fare la giornata senza collegarlo ad una presa di corrente!!! Mentre in uso superstress, montaggio, rendering, siamo comunque sulle 4 ore.

Giudizio finale

Sicuramente ha più senso del PRO 13" base che non ha T2, non ha Touch ID, ha prestazioni e dimensioni simili e costa di più. Diverso il discorso rispetto al 13 touch bar per espandibilità, T2 e configurabilità. Ma qui si parte da oltre 2000 euro e personalmente consiglio il passaggio al 15". Insomma questo AIR si costa tanto, ma va altrettanto bene per tutti gli usi generalistici. Gli manca una scheda video dedicata (che nel mondo MAC si trova solo sul 15" pro). Se usate tanto la grafica potrebbe essere un limite mentre sui video il T2 aiuta. Ma per batteria, tastiera, display, costruzione, audio va davvero bene e non ci si pente di aver speso una cifra comunque importante. Continua a rimanermi indigesta la mancanza di un lettore SD mentre le thunderbolt 3, con USB C, sono ormai lo standard. E due sono sufficienti.

Voto finale:

8.5