Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Recensione Asus ZENFONE 8 FLIP

Ecco la versione di Zenfone 8 che resta fedele alla Flip Camera, con tutti i suoi pro e i suoi contro. I primi li troviamo nella pulizia del display e nel poter usare la camera principale come anteriore, di contro invece c’è la limitazione che questa soluzione impone alla qualità delle camere. Insomma, un telefono con un suo senso, ma non per tutti!

Peso e dimensioni

165 x 77.3 x 9.6
230 g

Sistema operativo

Android 11, ZenUI 8

Storage

128 GB

Display

6.67"
1080 x 2400

Camera

64 mpx f/1.8
Frontale 64 mpx

SOC e RAM

Qualcomm SM8350 Snapdragon 888 5G (5 nm)
RAM 8 GB

Rete

HSPA 42.2/5.76 Mbps, LTE-A (6CA) Cat20 2000/150 Mbps, 5G

Batteria

5000 mAH

Confezione e contenuto

In confezione troviamo una cover che ha una particolarità, quella di poter bloccare tramite una levetta la rotazione delle camere dato che con i movimenti bruschi il comparto si "apre" da solo. Il caricatore è da 30W e il cavo USB-C to USB-C.

Materiali design e touch-and-feel

È costruito in metallo e vetro, materiali premium ma che portano a due difetti: il primo è il peso, che complice anche il sistema fotocamere arriva a 230 grammi, il secondo è rappresentato dalle impronte che vengono trattenute dal vetro. Non è nemmeno fra gli smartphone più sottili: 9.6 millimetri.

Le notifiche sono sempre ben visibili grazie all'azione combinata di always on display e led di notifica posto in basso. Riguardo la connettività troviamo 5G, WifFi6, Bluetooth 5.2, NFC, GPS, Android Auto e Google Pay. Peccato che dalla porta USB-C non esca il video.

Display

Il display è un super AMOLED HDR da 6.67" con risoluzione fullHD+, il refresh rate arriva a 90Hz e la luminosità di picco a 1000 nit. Durante la riproduzione l'esperienza beneficia sicuramente dell'assenza di fori o tacche sul display, questo è innegabile. È un AMOLED di buona qualità, che non soffre dei problemi tipici di questa tecnologia come il trascinamento o la tendenza ai rossi o verdi. Il sensore che regola automaticamente la luminosità funziona bene, riesce a cambiarla abbastanza reattivamente.

Processore e memoria

Il processore è lo Snapdragon 888 affiancato da 8GB di RAM e 128/256GB di memoria interna UFS 3.1 espandibile tramite microSD.

Batteria

La batteria è una 5.000mAh che carica a 30W ma solo via cavo, niente wireless. L'autonomia, ancora una volta su cellulari dotati di 888 è da Dr. Jackyll e Mr. Hide e questo significa che con un uso stress, 5G e tanto cambio celle sono arrivato a sera con il 2% di batteria residua, con un uso domenicale meno intenso invece a sera mi ci sono ritrovato con ancora il 50%.

Software ed ecosistema

Il software installato è Android 11 aggiornato alle patch di aprile, come aggiornamenti da parte di ASUS direi che siamo nella media. La ZenUI 8 mi è piaciuta, lascia Android abbastanza stock, senza appesantirlo, ma allo stesso tempo lo rende molto personalizzabile. C'è la possibilità di usare il doppio tap per attivare/disattivare lo schermo, si può scegliere se usare il drawer o meno, sono presenti le gesture per tirar giù il pannello delle notifiche e per la schermata di Google e ci sono le impostazioni avanzate molto smart, ad esempio riguardo al display, del quale si possono modificare la temperatura colore in maniera abbastanza approfondita e la frequenza di aggiornamento o riguardo le impostazioni di rete del 5G accendendo o spegnendo lo stand alone e del roaming attivabile anche solo per un viaggio. Dettagli.

Reparto telefonico

È sia dual SIM che 5G, ha il triplo slot per le SIM più la microSD ed ha il dialer di Asus, che a differenza di quello stock di Google permette di registrare le chiamate. La qualità audio è buona sia dalla capsula auricolare che in vivavoce, vivavoce che è stereo.

Foto e video

Il comparto camere è formato da una principale da 64MP f/1.8, una grandangolare da 12MP f/2.2 con 112° di angolo e una 8MP f/2.4 con zoom ottico 3X. Scuotendolo un po' la fotocamera si apre, quindi per questo e per via del suo peso non sta bene sui supporti per bici. La cosa bella è lo zoom continuo nel passaggio fra le varie camere e ovviamente la Flip Camera, bloccabile a qualsiasi angolo e con la possibilità di salvare tre posizioni da richiamare poi velocemente. Le macro vengono bene con tanta luce ma un po' meno quando le condizioni sono più difficili, ad esempio all'interno con il cibo. idem per l'HDR. In conclusione direi che sia le foto che i video sono da buon medio di gamma, non è un cameraphone.

Audio

L'audio è stereo ed equilibrato con una buona qualità e stereofonicità.

App e gaming

Fra le app avendo un processore top di gamma si muove senza problemi, il feed della vibrazione invece non mi ha convinto, bruttino e poco potente. A proprosito di app anche su Instagram si può sfruttare la rotazione della Flip Camera per creare storie molto originali.

Real Racing si apre in 7-8 secondi.

Giudizio finale

Il prezzo di 799€ è a fuoco con l'hardware e le prestazioni che offre. Il design è sicuramente ormai iconico ma limita lo spazio a disposizione delle fotocamere riducendone la qualità oltre che appesantendolo. Il software mi piace, è quasi stock, molto personalizzabile e con quelle funzioni (utili) in più che ormai si sono perse sulla maggior parte delle interfacce. Vedi registrazione chiamate, opzioni di rete e led di notifica. In conclusione, se vi servono queste impostazioni o se siete dei creativi con l'uso della FLIP CAMERA è il telefono che fa per voi, insomma.. si distingue!

Design:

8

Display:

9

Uso generale:

8.3

Fotocamera:

7.6

Autonomia:

7.5

Qualità prezzo:

7.9

Voto finale:

8