Recensione Google Pixel Watch 2

Il 2023 è l’anno del debutto di Pixel Watch in Italia, che dopo aver saltato la prima generazione arriva sui nostri scaffali. Android Wear al pieno delle potenzialità ma con anche qualche punto debole ed un prezzo non proprio economico.

Pixel Watch 2 è costruito in alluminio riciclato e la cassa assume una finitura opaca nella versione Nera oppure lucida in quelle Argento e Champagne. A proposito di cassa le misure sono di 41 millimetri di diametro e 12,3 millimetri di spessore, con un peso pari a 31 grammi escludendo il cinturino. La resistenza alla pressione è dichiarata per 5 atmosfere ed è presente anche la certificazione IP68 per acqua e polvere.

Le sensazioni al polso sono di un orologio molto compatto e leggero, 41 millimetri però sono forse più da orologio tradizionale che da smartwatch. Leggere sul display, usarlo per varie cose e soprattutto scrivere con la tastiera qwerty completa a schermo sono tutte azioni che con un display un po’ più grande verrebbero sicuramente meglio.

Il  processore di Pixel Watch 2 è il Qualcomm 5100, che viene affiancato da 2GB di RAM e 32GB di memoria interna. Le prestazioni di conseguenza sono ottime, Android Wear gira molto bene e rimane sempre fluido.

La sensoristica include barometro, altimetro, bussola, giroscopio, sensore di battito, sensore di SPO2 nel sangue e sensore di temperatura cutanea ma non solo. Grazie al nuovo sensore Pixel Watch 2 riesce anche a leggere il ritmo cardiaco ed integra quindi la funzione ECG. Sensori che a proposito, ho trovato davvero precisi ed accurati, il battito viene letto come sui migliori sportwatch o forse anche un filo meglio.

Il sistema operativo, Wear OS, è sicuramente fra i più completi in assoluto e grazie alla possibilità di scaricare le app dal Play Store di Google le potenzialità sono praticamente infinite. Google ha integrato Fitbit per quanto riguarda tutta la parte monitoraggio sport e salute, cosa che porta ad una duplicazione delle app un po’ fastidiosa. Sullo smartphone infatti vi troverete sia quella di Fitbit che Google Fit ma quantomeno possiamo dire che funzionano entrambe molto bene.

La batteria è da 306mAh, si ricarica in circa 45/50 minuti e sì, come per tutti gli Android Wear l’autonomia è il punto debole anche di Pixel Watch. Siamo a 24 ore usando il display con funzione always-on sempre attivata che in effetti consiglio, tanto le 48 ore, quindi i due giorni completi, non si riescono a fare neanche disattivandolo seppur per poco.

Il prezzo di Pixel Watch 2 è pari a 399 euro, che non sono pochi. Si tratta di uno smartwatch affidabile, costruito bene, completo di sensori davvero affidabili e di un bel display ma ha un’autonomia che si limita a quella della giornata o poco più ed è molto compatto. Per alcuni potrebbe essere anche un lato positivo, per altri meno, questo va valutato in base ai propri gusti ma oggettivamente rende più difficile soprattutto la scrittura ed è un peccato dato che il sistema operativo permette di rispondere anche con la tastiera completa ai messaggi. Da segnalare però che ancora per pochi giorni si potrà avere in bundle con Pixel 8 e 8 Pro risparmiando oltre 200 euro se si rinuncia alle Pixel Buds Pro.

Google Pixel Watch 2 con Fitbit Monitoraggio battito cardiaco, Gestione stress, Funzi...
Acquista ora e risparmia 100€!
299,00 €