Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Recensione Honor 50

Nonostante sembri quasi identico al suo fratello di casa Huawei le differenze ci sono, perché lui ha i servizi Google, il 5G ed una camera diversa! Ho trovato questo Honor 50 molto equilibrato, con una buona autonomia, un bel display OLED e molto maneggevole ma Honor.. avrà mantenuto quel rapporto qualità prezzo per cui è diventata famosa?

Peso e dimensioni

160 x 73.8 x 7.8 mm
175 g

Sistema operativo

Android 11, Magic UI 4.2, Google Play Services

Storage

128 GB

Display

6.57"
1080 x 2340 pixels

Camera

108 mpx f/1.9
Frontale 32 mpx

SOC e RAM

Qualcomm SM7325 Snapdragon 778G 5G (6 nm)
RAM 6 GB

Rete

HSPA 42.2/5.76 Mbps, LTE-A, 5G

Batteria

4300 mAH

Confezione e contenuto

La confezione contiene una cover in silicone trasparente di buona fattura, l'alimentatore da 67W ed il cavo.

Materiali design e touch-and-feel

Come Nova 9 anche questo è costruito in vetro e metallo e il feeling è buono, il vetro è curvo sia dietro che davanti ma non tanto curvo da causare tocchi involontari ed è comodo da tenere in mano essendo spesso solo 7,8 millimetri e non troppo pesante, 175 grammi.

L'always on display c'è, con tanto di visualizzazione delle notifiche, e riguardo la connettività troviamo 5G, WiFi6, Bluetooth 5.2, NFC, Android Auto e GPS. Niente uscita video dalla USB-C.

Display

Il display è un 6,57" OLED con risoluzione FHD+, 392PPI e refresh rate a 120Hz. Si tratta di un bel pannello, sempre visibile anche sotto la luce del sole, con un sensore di luminosità che funziona bene e molto oleofobico.

Processore e memoria

Il processore è lo Snapdragon 778G 5G con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna.

Batteria

La batteria è una 4300mAh che carica a 66W (da 0 a 100 in 38 minuti e da 0 a 50 in 15 minuti) ma non è compatibile con la ricarica wireless. Ottima autonomia, conclude la giornata stress con il 20/25% di batteria residua. Mancano però le funzioni di ottimizzazione della ricarica.

Software ed ecosistema

Android 11 con le patch di settembre che ovviamente sarà aggiornato ad Android 12. L'interfaccia è la MagicUI di Honor, praticamente una EMUI con Google. Come su altre interfacce cinesi non mi piace il fatto che un tap sulle notifiche come mail e messaggi non porti all'app ma solo a quella singola conversazione aprendola.

Reparto telefonico

La ricezione è ok, è dual-SIM e c'è il 5G su entrambe, per il resto dialer proprietario che non segnala i numeri spam e ok sia audio in capsula che vivavoce.

Foto e video

In questo comparto troviamo più differenze rispetto a Nova 9, la camera principale è diversa, una 108MP f/1.9 che scatta foto migliori e anche i video nel complesso mi convincono di più. Non sarà un cameraphone ma sono risultati adeguati al prezzo. Completano la dotazione una ultra-grandangolare f/2.2 da 8MP con angolo di visione di 120°, due obiettivi per macro e profondità da 2MP e una camera anteriore da 32MP f/2.2.

Audio

L'audio è mono ma ha comunque una buona qualità. Niente jack da 3,5mm per le cuffie.

App e gaming

Veloce e fluido, nessun problema a passare da un'app all'altra. La vibrazione è nella media, non pessima ma nemmeno bella e precisa.

Real Racing si apre in 13 secondi e gira bene.

Giudizio finale

La versione 6/128GB costa 529 euro e la 8/256 599 euro. I prezzi di lancio invece sono rispettivamente di 459 e 499 euro e sì questi sono corretti. Bello, non gli ho trovato difetti, una bella rinascita di Honor con i servizi Google ma forse è venuto un' a mancare quel rapporto qualità prezzo che ha permesso ad Honor di diventare famosa in Italia. La qualità, comunque, c'è.

Design:

8.5

Display:

8.9

Uso generale:

8.5

Fotocamera:

8.3

Autonomia:

8.5

Qualità prezzo:

7.6

Voto finale:

8.3