Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

IL MIO NUOVO NAS e CLOUD PERSONALE. Recensione SYNOLOGY DS220+ con DSM 7

Network Attached Storage, questo è il NAS, cioè memoria collegata alla rete e condivisibile. Io uso da 10 anni quelli di Synology e posso dire di trovarli veramente affidabili quindi oggi vediamo questo nuovo DS220+, NAS a doppio slot, nuovo sistema operativo e con un’infinità di possibilità, online ed offline!

Io avevo prima il 218+ che come questo 220+ aveva il doppio slot e permetteva una cosa comodissima: l’hot swap. Hot swap significa poter togliere e sostituire un disco anche a NAS acceso e funzionante, questo è possibile perchè i due dischi sono collegati in Raid 1 e cioè sono costantemente tenuti uguali, uno il backup dell’altro.

Questa funzione permette non solo di avere sempre un backup e di poter sostituire un disco che si rompe anche mentre il NAS sta lavorando ma anche di effettuare un passaggio ad altri dischi in maniera comodissima. Sì perché io nel passaggio da 218 a 220 non ho semplicemente preso i dischi di uno e li ho messi nell’altro ma li ho sostituiti con dischi più grandi quindi prima ho tolto uno dei due vecchi da 2TB, messo quello nuovo più grande che è stato subito riempito di tutti i dati poi ho tolto anche il secondo vecchio e messo l’altro nuovo ed infine i due dischi da 4TB li ho messi nel 220+. Tutto questo mentre il NAS era acceso e in funzione!

Una novità di questo 220+ sta nel fatto di avere una USB in meno ma in compenso una porta LAN in più e questo permette sia di collegarlo alla rete con due cavi in modo da aumentare la banda e diminuire i tempi di download/upload dei file più grossi, sia di collegarlo contemporaneamente alla rete internet e ad un eventuale rete intranet interna.

DSM 7 è la nuova versione del software, del sistema operativo e la principale novità sta nel cloud, adesso abbiamo la possibilità di tenere in cloud tutto quello che abbiamo anche sui dischi fisici e di gestirci ed organizzare lo spazio su cloud come vogliamo.

Sul cloud ad esempio c’è Synology Photos, uno spazio contenente tutte le foto e capace di catalogarle, comodo se le vogliamo tenere sincronizzate con le foto sui cellulari (dato che ci sono le app sia per iOS che Android).

Le espansioni sono infinite, un NAS di Synology può fare veramente tante cose, può fare da server di posta elettronica, da server multimediale DLNA, da server per la sorveglianza, WEB station.

ActiveInsight è un’altra funzione comoda e ci permette di legare diversi NAS collegati ad un unico cloud e avere così un centro di controllo dal quale monitorarli tutti, io ad esempio ne ho due e quando ho estratto un disco per sostituirlo mentre il NAS lavorava mi è subito arrivato un alert.

Lasciando da parte tutte le funzioni a cui ho accennato io mi sono limitato praticamente a quelle base come l’archivio e la condivisione di file e foto e per queste ritengo comodissimo poter avere un luogo fisico in cui tenerli oltre, volendo, anche al cloud.

I NAS di Synology come dicevo all’inizio io li uso da più di 10 anni e posso dire di non aver mai avuto un problema, solo i dischi ogni tanto può capitare che si rompano e grazie al doppio slot la sostituzione è sempre rapida e indolore.

Quanto costano? Dipende, si parte da quelli ad un solo slot, come il 120J che costa intorno ai 100€ mentre il mio 220+ sta intorno ai 340€, ai quali aggiungere ovviamente i dischi. Non sono pochi ma come abbiamo visto le possibilità che ci danno questi NAS sono.. infinite!

DS220+ 2BAY 2.0 GHz DC 2GB DDR4EXT
Acquista ora su Amazon!
348,85 €