Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Recensione XBOX SERIES X

Mamma mia che bella! Costruita benissimo questa XBOX series X con una gestione del raffreddamento esemplare. Sempre silenziosa e potente fa girare i giochi molto bene. Il problema è che giochi che ne sfruttino tutto il potenziale ancora non ci siano e che le differenze in termini di “come girano” con la series S non ci siano.

In confezione troviamo un cavo HDMI 2.1., il cavo per l’alimentazione e il nuovo controller.

Less is more. Meno fronzoli e più efficienza. Lei è praticamente un monolite parallelepipedo con sopra dei fori (con una parte in verde) per fare uscire l’aria calda e permettere il raffreddamento. A differenza della series S questa ha il lettore dischi permettendo di utilizzare giochi in disco o leggere DVD, anche UltraHD Blu Ray. Molto bella e con un sistema di raffreddamento composto da una ventola che devo dire non è mai rumorosa, nonostante la posizione infelice in cui io ho posizionato la console.

Nella parte posteriore troviamo: l’ingresso per l’alimentazione, una porta HDMI, una porta per collegare una memoria esterna (per espandere l’ssd da 1Tb integrato), porta ethernet e 2 porte USB-A.

Il controller è molto simile a quello della precedente generazione, viene aggiunto un pulsante specifico per l’acquisizione di screenshot ed è stata modificata leggermente la forma dei pulsanti direzionali. Leggermente più saldo da tenere in mano grazie a delle finiture leggermente diverse.

Permette di giocare fino ad una risoluzione 4K 120hz. Purtroppo non supporta, a questa risoluzione, il Dolby Vision.

Ottimo, come visto nella Series S, il Quick resume che permette di passare da un gioco all’altro in un attimo. I giochi girano in maniera fluidissima, peccato non ci siano giochi che supportino la massima risoluzione disponibile ed escano massimo a 60hz.

La Series X, rispetto alla S(4 teraflops), ha una capacità di calcolo di 12 Teraflops. Vero che questo dato non dice tutto, ma fa capire come la GPU sia più potente. Integrati inoltre troviamo 16Gb di memoria RAM.

Vale la pena? Costa 499 euro e secondo me, al livello di prestazioni di gioco, la risposta è: no, non ne vale la pena rispetto alla Series S che costa 299 euro. L’esperienza che vi da con tutti i giochi provati (ed ottimizzati per queste due console) è la medesima. Magari con il tempo le differenze si faranno più ampie. Il ragionamento da fare, attualmente, è il seguente: ho tanti dischi di giochi delle precedenti serie che voglio utilizzare? Se la risposta è sì, allora preferite la X altrimenti la S. L’altro fattore è il design: la X è più grande ma allo stesso tempo anche molto più bella. Ultimo fattore è la memoria a disposizione: 1 Tb su Series X e 512Gb su Series S. Insomma, attualmente la vera differenza la fa il prezzo e la volontà o meno di avere la possibilità di leggere i dischi.

LINK PROMOZIONE GAMESTOP