Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Recensione Xiaomi Mi 11 Ultra

Si presenta subito grosso e pesante, ma durante la sua prova il Mi 11 Ultra mi ha convinto. È un telefono che punta al top senza scendere a compromessi e per questo motivo riesce a distinguersi e ad avere un suo senso di esistere!

Confezione e contenuto

In confezione troviamo una cover, l'alimentatore da 67W e il cavo USB-C to USB-A.

Materiali design e touch-and-feel

La qualità costruttiva è da top di gamma e i materiali usati sono vetro, ceramica e alluminio, tutti molto piacevoli al tatto. Pesa 234 grammi per uno spessore di 8.4mm senza considerare la sporgenza del comparto camere ed è certificato IP68.

C'è l'always on display e riguardo la connettività troviamo: 5G, NFC, Android Auto anche wireless, WiFi 6, Google Pay, Bluetooth 5.2 e USB Type-C ma senza uscita video.

Display

Monta un pannello HDR10+ da 6.81" AMOLED, WQHD+ da 515ppi e con refresh rate variabile fino a 120Hz. La risoluzione QHD è inutile ma i 120Hz e i 1.700 nit di luminosità di picco invece si sentono tutti. La buona qualità del pannello si nota anche alla minima luminosità, dove non presenta effetto trascinamento e non distorce i colori. Ci sono anche molte ottimizzazioni software per le immagini.

Processore e memoria

Il processore è lo Snapdragon 888 con GPU Adreno 660, 12GB di RAM LPDDR5, e 256 GB di memoria interna UFS 3.1.

Batteria

La batteria è da 5.000 mAh ed è compatibile con la ricarica rapida sia cablata che wireless da 67W. Carica da 0 a 50% in 12 minuti, da 0 a 100 in 36. Presente anche la ricarica wireless inversa da 10W. L'autonomia considerando la potenza dell'hardware è discreta, io sono arrivato a sera con il 10/15%.

Software ed ecosistema

Android è in versione 11 aggiornata alle patch di aprile. La MIUI è la 12 ed ha delle funzionalità speciali, come quella del display posteriore e della lettura della frequenza cardiaca.

Reparto telefonico

La ricezione è ok, il dialer è quello stock di Google e il vivavoce è potente. Dual SIM, dual 5G.

Foto e video

Il comparto fotocamere è composto da:

  • una principale con sensore Samsung GN2 da 1/1.12"da 50MP f/1.95,
  • una camera grandangolare con sensore da 48MP f/2.2,
  • un teleobiettivo da 48MP f/2.4,
  • fotocamera frontale, da 20MP f/2.2.
Le foto sono il suo focus ed effettivamente sono molto belle, rientra di diritto fra i top cameraphone. Il prezzo da pagare è un blocco cam imponente e pesante ma il display per i selfie è comodissimo. Molto bene anche i video. Dalla camera anteriore invece mi sarei aspettato di più.

Audio

L'audio è stereo e leggermente sbilanciato, i bassi escono più da sotto. La qualità comunque è ottima.

App e gaming

Con lo Snapdragon 888 non poteva che essere fluido e veloce. La vibrazione mi è piaciuta, secca e precisa.

Real Racing si apre in 7 secondi e c'è la solita, buona interfaccia, di Xiaomi.

Giudizio finale

Di listino costa 1.399€ ma per le prime 48h sarà a 1.199€ con anche il caricatore wireless da 80W. Pur essendo grosso e pesante per me ha senso, chi ama Xiaomi e vuole fare ottime foto deve puntare a lui, chi invece ama Xiaomi e basta dovrebbe andare di Mi 11 Lite.

Design:

8.5

Display:

9

Uso generale:

8.1

Fotocamera:

9

Autonomia:

7.3

Qualità prezzo:

6.5

Voto finale:

8.4