Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Recensione Xiaomi Mi Band 6

Finalmente una Mi Band con il display borderless! Sì, questa è la Mi Band 6 e oltre al display ha anche tante funzioni smart che me l’hanno fatta apprezzare particolarmente. Molto completa, peccato solo che manchi ancora una volta il sensore di luminosità!

Il display è un AMOLED borderless che si vede bene sotto la luce del sole, 450 nit, peccato però che continui a mancare il sensore di luminosità.

Il peso è di 12,8 grammi e le misure sono le stesse della Band 5, cosa molto utile dato che così si potranno interscambiare i bracciali.

L’interfaccia è molto simile alla 5, con le watchface personalizzabili sia nell’estetica che nella scelta dei dati da visualizzare.

Il sensore del battito cardiaco è buono, molto preciso anche se un po’ lento nel rilevare i cambiamenti del battito. Il sensore di saturazione dell’ossigeno nel sangue l’ho confrontato con il mio rilevatore e l’ho trovato affidabile.

Le notifiche si possono solo leggere ma non si può rispondere, stessa cosa per le chiamate.

Gli sport monitorabili sono veramente tanti e la maggior parte di questi viene misurata con parametri specifici e non solo tempo e frequenza cardiaca. Ad esempio la falcata nella corsa, o la bracciata nel nuoto. Non è dotata di GPS, quindi per questo dato utilizza quello dello smartphone. Peccato che, almeno al momento, non si integri con Strava ma solo con le app di Xiaomi.

Dalle impostazioni è possibile regolare il timeout dello schermo, il metodo di sblocco e si può anche scegliere per quali sport attivare il rilevamento automatico.

L’applicazione permette di monitorare tutti i dati registrati dalla band, dalle attività fisiche, al battito cardiaco, alla qualità del sonno e ne tiene la cronologia. Permette di scaricare nuove watchface, scegliere quali notifiche ricevere anche sulla band e settare il relativo tipo di vibrazione. Anche il movimento di attivazione si può programmare negli orari e se ne può regolare la sensibilità.

L’autonomia con il mio uso completo, cioè tenendo tutti i sensori attivi, è stata di 4-5 giorni ma ho notato che la misurazione dell’ossigeno consuma tantissima batteria, disattivandola ho praticamente raddoppiato l’autonomia.

Oltre al GPS è assente anche l’NFC, poco male in realtà dato che tanto Xiaomi non ha ancora un servizio di pagamenti NFC.

Il prezzo è di 49€ e a questo prezzo penso sia la band migliore! Mi è davvero piaciuta, ricca di funzioni smart ed affidabile, peccato solo per il sensore di luminosità.


LINK BANGOOD e COUPON 32€: BGBGitMiFan6