Recensione Xiaomi (Mi) Smart Band 8

La definizione di best buy? Fa quello che promette, lo fa bene, è affidabile e costa il giusto. La nuova Smart Band 8 è proprio così, ha un bel display, un sensore di luminosità che lavora bene e un ottimo tracciamento della nostra attività quotidiana. Non sarà uno sportwatch professionale ma non vuole nemmeno esserlo e per chi vuole spendere poco o anche per chi resta fedele agli ingranaggi del proprio orologio meccanico/automatico ma vuole anche monitorare i propri parametri perché no, può rappresentare una perfetta compagna!

Compatta, leggera e comoda da indossare. Questo è il suo primo punto di forza e ciò che la rende adatta ad essere indossata anche in contemporanea ad un altro orologio, quasi più come se fosse un bracciale. Xiaomi la propone infatti anche come collana, con un cordino che la rende un pendente che riesce comunque a contare i passi oppure in modalità Pebble, cioè attaccata con una clip ai lacci delle scarpe per misurare la corsa in maniera professionale. La scheda tecnica ci dice 48 x 22,5 x 10,99 millimetri per soli 27 grammi di peso. La resistenza alla pressione è pari a 5ATM.

Il display è un bell’AMOLED da 1.62″ con la risoluzione, più che sufficiente, di 192 x 490 pixel ed una luminosità che arriva a 600 nits. Mi è piaciuto, si vede bene, ha dei bei colori, neri ovviamente assoluti ed un sensore di luminosità che lavora bene. I 600 nits non saranno impressionanti ma la rendono visibile anche all’aperto senza troppi problemi.

Il software lo conosciamo, è affidabile e semplice da utilizzare, ci sono oltre 200 nuovi quadranti e 150 sport diversi monitorabili con sensori che ho trovato decisamente precisi per questa fascia di prezzo. Non saremo al livello dei migliori Garmin o del Pixel Watch 2 di Google per intenderci, cioè quelli che reputo i migliori smartwatch per precisione nel leggere il battito cardiaco ma siamo comunque su livelli più che sufficienti per la normale attività quotidiana e per lo sport non professionale. A proposito di sport professionale nel caso della corsa c’è però la modalità Pebble, della quale parlavamo prima e che ci fornisce 13 statistiche sulla nostra corsa come frequenza e lunghezza della falcata o forza e stile di impatto per aiutarci a migliorare. Vengono monitorati poi anche lo stress, il sonno e l’ossigenazione dell’ossigeno nel sangue (SPO2). L’unica cosa che manca è il GPS, quindi per quello viene sfruttato lo smartphone.

L’autonomia conferita dalla piccola batteria da 190mAh è di circa 10 giorni o almeno questo è quello che ho misurato io con always-on disattivato, parecchie notifiche ricevute ogni giorno e 30 minuti/1 ora di sport ogni tanto. L’always-on consuma parecchio ma l’attivazione del display con movimento del polso è così precisa che non ne ho sentito la mancanza.

Il prezzo che Xiaomi propone per la Smart Band 8 è pari a 39,99 euro e qui finiamo proprio da dove avevamo iniziato. Best Buy!

Xiaomi Smart Band 8, Cornice Metallica, Schermo AMOLED 1.62'' Luiminosità Adattiva, ...
Acquista ora e risparmia 3.1€!
36,89 €