Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Il ROBOT della LIDL a 119 euro ASPIRA e LAVA. Come va? Recensione SilverCrest

Colto da un raptus di “casalinghite” sono andato da Lidl e ho comprato questo robot aspirapolvere in offerta a 119 euro. Volevo capire se un robot così low cost potesse essere funzionale.

In confezione troviamo: la basetta di ricarica, il robot aspirapolvere, le due vaschette, un filtro di ricambio, due spazzole laterali di ricambio, un secondo panno in microfibra per il lavaggio e la spazzolina per andare a pulire le ruote o la parte inferiore del robot.

La prima cosa che noto è la mancanza della spazzola centrale rotante che tira su i capelli, peli di animali o polvere. L’intera aspirazione è demandata ad un foro centrale, dotato di paratie in gomma, nella quale converge lo sporco indirizzato dalle spazzole rotanti poste sui lati.

Non è smart, non è presente un applicazione e non c’è modo di creare una mappa di casa. In dotazione troviamo un telecomando con cui è possibile programmare un orario in cui farlo partire, regolare la potenza dell’aspirazione (su due livelli) e selezionare le modalità di utilizzo: spot o perimetro. Inoltre, dal telecomando, è possibile comandarlo per farlo andare in una determinata direzione.

Per quanto riguarda l’aspirazione lui presenta qualche problema con le briciole che a causa dell’alta velocità delle spazzole laterali vengono spesso sparate via. C’è da dire che, comunque, con il tempo e numerose passate recupera tutto. Devo dire abbastanza rumoroso.

In modalità spot lui esegue dei giri a spirale randomici che però a volte lo possono far andare fuori strada dimenticando una parte di pavimento. La cosa buona della mancanza di un sistema di posizione è che lui può essere spostato i qualsiasi momento senza che abbia problemi di nessun genere.

In modalità perimetro lui inizialmente cercherà una parete ed una volta trovata la seguirà andando a pulire il perimetro della stanza rimuovendo la polvere che spesso si accumula in quei punti.

Il contenitore della polvere è realizzato bene con due differenti stadi di filtraggio. I filtri sono lavabili.

Nessun problema con gli ostacoli. É uno di quei robot “Caterpillar” quando non riesce a superare un ostacolo si incaponisce e dopo qualche tentativo riesce a passare.

Presente la funzione di lavaggio, ma per farlo è necessario inserire l’accessorio dedicato con il piccolo serbatoio d’acqua che andrà a sostituire la vaschetta raccogli polvere. Non è possibile, dunque, avere aspirazione e lavaggio insieme.

Il lavaggio è abbastanza buono ma soffre la mancanza dell’aspirazione che causa un accumularsi di polvere o briciole sul panno in microfibra. Queste polveri o briciole accumulate vanno poi a perdersi per casa durante l’operazione di lavaggio. La quantità di acqua utilizzata è corretta per un pavimento in ceramica, ma forse troppa per un uso su parquet.  In questa modalità è molto più silenzioso. Insomma, il lavaggio non è assolutamente male, ma con il limite della mancanza di aspirazione che obbliga a pulire il pannetto ogno 20-25 m² di superfice.

La batteria in modalità “normale” riesce ad effettuare circa due ore di aspirazione, che diventano una e mezza quando utilizzato in modalità “max”. In poco meno di un’ora riesce a pulire tutta la superfice aspirabile di casa mia che sono circa 40m².

A 119 euro vi posso assicurare che ci sta, l’aspirazione funziona tutto sommato bene e mi è piaciuta molto la modalità perimetro. Costasse 200 euro vi direi che è una vaccata, ma per iniziare e per iniziarvi al mondo dei robot aspirapolvere ha un senso.