Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

SEAT ARONA PREGI, DIFETTI e TECNOLOGIA

Non sarà un grandissimo cambiamento estetico ma è dentro questa Seat Arona che troviamo le novità, arriva infatti tanta tecnologia: dalla retrocamera al pacchetto completo di ADAS, passando per infotainment e virtual cockpit. L’importante è non dimenticare la parola d’ordine: hola hola!

Design e Tecnologia

Frontalmente noto subito i fari, che sono full-LED ed i radar molto ben integrati nella calandra. Lateralmente invece spiccano i cerchi, da 18″ e la colorazione bicolore.

Posteriormente c’è un bell’estrattore, i fari anche qua full-LED e troviamo il baule da 400 litri, che possono diventare 1100 abbattendo i sedili 60/40 ed un doppiofondo con subwoofer e ruota di scorta.

I sedili posteriori godono di tanto spazio che anche con un occupante anteriore molto alto non diminuisce eccessivamente. Mancano però bocchette dell’aria condizionata e porte USB.

La tecnologia non manca, sia per quanto riguarda gli ADAS, di cui parleremo tra poco, che per quanto riguarda infotainment e strumentazione, il primo compatibile con Android Auto e CarPlay (non wireless) e dotato di un ampio display da oltre 9″ con widget e scorciatoie molto comode, la seconda completamente incentrata sul nuovo virtual cockpit di Seat.

Test Drive

Prima prova: pavè! E devo dire che le sospensioni lavorano bene, entra un po’ il rumore degli pneumatici ma nulla di esagerato. Rimanendo in città provo poi lo start e stop e noto con piacere che la ripartenza è molto fluida. Il consumo sta sui 7 litri per 100km.

Gli ADAS in autostrada lavorano molto bene, oltre al lane assist c’è il travel assist, per tenervi sempre al centro della vostra corsia (a patto di tenere le mani sul volante). Completano la dotazione, frenata di emergenza, assistente dell’angolo cieco e cruise control adattivo.

Il consumo in autostrada a 130km/h è di 5.8l/100km, a 11o invece scende a 4.8l/100km.

Lo 0-100 viene coperto in poco più di 10 secondi, i 110 cavalli e i 200 Nm fanno il loro lavoro, in accelerazione ed in ripresa quando si deve fare un sorpasso la spinta non manca.

Ho percorso 200 chilometri e alla fine posso dire sia che il sedile sia molto comodo sia che l’assetto sia giusto, non troppo rigido e non troppo morbido quindi ben tarato.

Il prezzo di questa Arona parte da 19.000€, per arrivare nella versione che ho provato io con retrocamera, parcheggio automatico, virtual cockpit e tutti gli ADAS, a circa 26.000€. In conclusione posso dire che mi ha convinto, una macchina equilibrata, comoda e parca nei consumi, in attesa di provare la versione a metano da 1500 cm³ e 150 cavalli.