Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

TRUFFATO con le AIRPODS!?!? COME scoprire se sono ORIGINALI!

Questo articolo e video sono fatti principalmente per mettervi in guardia da una delle tante truffe che si trovano sul web e di cui è stato vittima un mio amico. Una truffa fatta davvero bene e che può rendere vittima qualsiasi persona non particolarmente attenta o esperta nei dettagli tecnologici.

Il mio amico voleva acquistare delle Airpods e cercando nei vari portali di compravendita tra privati ha trovato un’inserzione: “Apple Airpods 2 Nuove SIGILLATE” a 95 euro.

Il prezzo fa già capire come annusare la truffa sia difficile, certo, costano meno rispetto al prezzo di listino ma non si discostano molto dal prezzo con cui si trovano online, quei 20-25 euro che non ti fanno scattare il campanello d’allarme sul fatto che possa essere una truffa.

Il venditore inoltre era disposto a fornire un codice seriale per verificarne l’autenticità. Il mio amico una volta ricevuto il codice ne verifica l’autenticità sul sito Apple ottenendo questo risultato.

Fatta questa verifica il mio amico acquista le cuffie che gli vengono recapitate dopo qualche giorno le cuffie. Le cuffie si dimostrano estremamente simili, dal punto di vista estetico, alle originali Airpods ma non lo sono chiaramente dal punto di vista tecnico. Il mio amico si accorge presto che la qualità dei microfoni e in generale del suono non è proprio “Apple” e inizialmente pensa possa trattarsi di un problema risolvibile tramite il centro assistenza. A quel punto si reca in un centro Apple e dopo aver inserito il seriale scopre che ci sono parecchie segnalazioni riguardanti il medesimo seriale e che si tratta dunque di cuffie Tarocche.

N.B.: Il suo iPhone riconosceva le cuffie (appariva anche il pop-up classico all’apertura del case di ricarica) e il case supportava la ricarica wireless. Insomma, una copia ben fatta.

Ma quali sono le differenze che ci permettono di accorgerci di trovarci davanti ad un falso?

La scatola non è curata allo stesso modo, si percepisce la differenza rispetto ad una di quelle originali Apple, i materiali usati sono leggermente diversi, le due parti che la compongono non sono millimetricamente precise (in quelle false si fa fatica ad aprirla proprio per questa mancanza di precisione) e l’adesivo sul lato è leggermente diverso.

Altra differenze troviamo all’interno: le istruzioni rapide sono in minor quantità ed hanno dei bordi squadrati rispetto agli originali Apple che li hanno stondati. Il materiale con cui è fatto il guscio contenente il case delle AirPods è poi fatto in plastica, differente dal cartone utilizzato da Apple.

Il cavo di ricarica ha un sezione inferiore e risulta dunque più sottile rispetto ad un cavo originale Apple

Per quanto riguarda le cuffie invece queste risultano davvero indistinguibili rispetto alle originali, il case pesa più o meno uguale ma a differenza del case originale ha dei bordi taglienti come se fossero stati tagliati male, inoltre la differenza sta nel rumorino che si sente scuotendolo un po’ causato dal movimento interno delle cuffie, movimento totalmente assente nelle Airpods originali.

Questi sono tutti i particolari e dettagli a cui dovete stare attenti, la prova del nove resta comunque la chiamata. Se ve le fanno provare effettuate una chiamata e da quella capirete se sono originali o mneo, se già con poco rumore l’interlocutore fa fatica a sentirvi vuol dire che vi trovate di fronte a delle Airpods tarocche.

Purtroppo questo tipo di truffa è molto diffuso e cuffie tarocche che emulano le Airpods ne girano davvero tantissime. State attenti ai dettagli, non fidatevi dei seriali e di quello che vi dice il venditore.