Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Confronto XIAOMI A1, redmi 5 plus, MEIZU M6 note. MIUI vs. STOCK vs. FlyME

Lo Xiaomi Mi A1, con Android stock, il Redmi 5 plus, con la MIUI e il MEIZU M6 note sono probabilmente, nella fascia di prezzo 200-300 euro, i più interessanti rappresentanti degli smartphone cinesi. Si, ok, ce ne sono tantissimi altri, altrettanto interessanti (penso a Honor 7x giusto per fare un nome), ma di brand che ormai hanno una vera e propria struttura qui da noi e che considero alla stregua di Brand quali Samsung, Lg e company.

Peso e dimensioni

154.6 x 75.2 x 8.35 mm
173 g

Sistema operativo

Android (7.1)

Storage

64 GB

Display

5.5"
1080 x 1920 pixel

Camera

12 mpx F1.9
Frontale 16 mpx

SOC e RAM

Qualcomm Snapdragon 625 8953
RAM 4 GB

Rete

LTE, HSPA, HSUPA

Batteria

4000 mAH

Peso e dimensioni

158.5 x 75.45 x 8.05 mm
180 g

Sistema operativo

Android (7.1)

Storage

32 GB

Display

6"
1080 x 2160 pixel

Camera

12 mpx F2.2
Frontale 5 mpx

SOC e RAM

Qualcomm Snapdragon 625 8953
RAM 3 GB

Rete

LTE, HSPA, HSUPA no banda 20

Batteria

4000 mAH

Peso e dimensioni

155.4 x 75.8 x 7.3 mm
165 g

Sistema operativo

Android (7.1.2)

Storage

64 GB

Display

5.5"
1080 x 1920 pixel

Camera

12 mpx F2.2
Frontale 5 mpx

SOC e RAM

Qualcomm Snapdragon 625 8953
RAM 4 GB

Rete

LTE, HSPA, HSUPA

Batteria

3080 mAH

Ma veniamo al confronto, come al solito, per punti

MATERIALI – ESTETICA – TOUCH & FEEL – ERGONOMIA

I materiali sono praticamente gli stessi. Vetro bombato per il display e metallo per la scocca posteriore. Diverse però le scelte stilistiche e funzionali con M6 note che mantiene il pulsante fisico con lettore impronta anteriore. Gli Xiaomi lo hanno dietro e solo 5 plus ha il display 18:9 con i bordi stondati. M6 un po’ più mattoncino ma recupera usabilità grazie alle gesture. Dietro sono diversi. Banale 5 plus, ricercato il Meizu, una via di mezzo A1.

DISPLAY

Sono tutti e tre più o meno li. Stessa densità di pixel, stessa riproduzione colori, un filo meno luminoso M6 però ha un bianco più caldo che preferisco. Insomma, il display, a parte il rapporto di forma, è pari.

AUTONOMIA

Qui ci sono differenze. Sopratutto in casa Xiaomi. Con un redmi 5 plus che sfiora i 2 giorni stress, e non è poco. A1 è il peggiore, anche in virtù di una batteria più piccola e di un os, Android stock, un po’ più energivoro (almeno in verisone 7…vedremo con Oreo). In mezzo M6 che fa quasi bene come redmi 5 plus e arriva a sera della giornata stress con ancora il 30% di autonomia residua.

HARDWARE E PRESTAZIONI PURE

L’hardware è praticamente lo stesso per tutti e 3. Snapdragon 625 con 4 gb di ram e 64 di memoria utente (anche se il mio è 3/32). Prestazioni uso quotidiano più o meno allineate con redmi 5 plus che spicca nella velocità di caricamento delle app e fluidita. M6 ultimo ma comunque con buone prestazioni. Il 625 è sempre una garanzia. Sono tutti e 3 dual sim ma con slot SD condiviso.

SOFTWARE E USABILITA

Qui ci sono le grandi differenze anche se la premessa è che si può fare tutto con tutti. Sintetizzerò:

M6 con FlyME: vince sulle gesture. Software semplice, pulsante fisico anteriore, davvero usabile. Ma rispetto agli altri manca qualche funzione per i più smanettoni! Lato aggiornamenti pare che su questo M6 abbiano cambiato marcia. Già arrivato un aggiornamento software con le patch di novembre 2017.

redmi 5 plus con MIUI: è la rom più ricca di funzioni. A me piace moltissimo, usabile, doppio spazio, personalizzabile e moddabile. Per ora va comprato dai siti che importano questi smartphone dalla Cina, c’è già la rom global ma il telefono in versione internazionale non ancora. Aggiornamenti e rom a bizzeffe.

Mi A1 con Android stock: c’è poco da dire. Nessuna personalizzazione (o meglio, poche, il software camera e un paio di applicazioni) rispetto al pixel, aggiornamenti abbastanza costanti (anche se Oreo in rollout è stato bloccato per troppi bug) ma non in linea con il Pixel. A me piace molto, anche esteticamente. Qualche funzione in meno rispetto alla MIUI ma l’esperienza google pura.

Parte telefonica molto buona su tutti e tre anche se il redmi 5 plus non ha la banda 20. Ma ha un’ottima ricezione.

FOTOCAMERA

Sotto ci sono gli esempi degli scatti che si possono confrontare. Riassumento M6 è il migliore. Molto simili A1 e 5 plus con un leggero vantaggio del primo. M6 e A1 possono fare lo sfocato software grazie alle 2 fotocamere.

RIPRODUZIONE AUDIO

Dall’altoparlante vivavoce, tutti lo hanno mono posto sotto, si equivalgono. Dall’uscita jack 3.5 l’A1 ha un volume nettamente superiore. A qualità siamo li con sempre l’A1 che è un po’ meglio. Ma non è che gli altri siano inascoltabili….

PREZZO e RIVENDIBILITA’ e CONCLUSIONI

Prezzi dai 200 euro del redmi 5 plus, ma su Grossoshop, non su Amazon dove probabilmente arriverà tra qualche mese con la versione internazionale, ai 269 del Mi A1 per finire ai 290 dell’M6 note. E a questo giro sono davvero combattuto sul decretare il migliore. Per rapporto qualità prezzo sicuramente il Redmi 5 plus. Per usabilità sicuramente M6 Meizu grazie alle gesture e al pulsante anteriore. Per esperienza d’uso google Mi A1. Insomma….qui davvero dipende dalle vostre esigenze.

CONFRONTO FOTOGRAFICO

MEIZU M6 NOTE | XIAOMI A1 |  XIAOMI REDMI 5 PLUS 

CAMERA ANTERIORE

HDR

COLORI

MACRO

POCA LUCE

CON FLASH