Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Una settimana in SCOOTER ELETTRICO Test Ride NIU NGT

Vi racconto la mia settimana con questo NIU NGT, lo scooter elettrico omologato come 125, quindi guidabile dai 16 anni in su, con doppia batteria e 100 km di autonomia… Mi sarà piaciuto?

Questo scooter elettrico ha ben due batterie: una è posta nel vano sotto sella, la seconda è posta sotto al poggia piedi.

Lo scooter ha tre modalità: una che serve a risparmiare energia, una media (Dynamic) e una modalità Sport che serve a farlo andare al massimo delle sue prestazioni.

La maneggevolezza nel traffico va molto bene, come tutti gli scooter di queste dimensioni, anche in due si riesce a gestirlo molto bene.

Lo spunto da fermo è buono, si sente l’aiuto del motore elettrico. La velocità dipende poi dalla modalità che scegliamo e dipende anche dal numero di batterie.

C’è la frenata rigenerativa che permette di recuperare un po’ di energia in fase di frenata ma, ovviamente, va solo quando la batteria può immagazzinarne: nel mio caso ha iniziato a frenare in maniera rigenerativa quando sono sceso sotto al 92% di autonomia. E’ una frenata che mantiene una decelerazione costante, a meno che non sia necessario frenare in pochi metri e, in quel caso, interviene la parte idraulica.

Quando parcheggiamo, possiamo non preoccuparci troppo di eventuali furti perchè, al suo interno, troviamo una scheda GSM integrata che ci permette di ricevere una notifica in tempo reale se qualcuno dovesse spostare il nostro scooter.

L’autonomia durante lo standby cala di uno o due punti percentuali, questo succede non per un semplice drain della batteria ma per mantenere attivo il servizio GSM e GPS.

In due in scooter, si può? In due si sta abbastanza comodi, il passeggero può anche poggiare la schiena sul bauletto che può contenere circa un casco integrale o due jet.

I fari sono belli ma non mi sembra facciano tantissima luce: i due fari anabbaglianti, la luce del freno e gli indicatori sono a LED.

Per quanto riguarda le prestazioni? In modalità Sport la spinta è maggiore, la velocità massima che si può raggiungere è di circa 70 km/h. In curva ha una buona tenuta, si ha la sensazione di una buona stabilità.

In modalità risparmio energetico la velocità diminuisce drasticamente: massimo 20 km/h.

Si può andare con una sola batteria: quali sono i pro e i contro? Il pro è quello di avere un vano sotto sella molto più ampio; ovviamente si va a dimezzare l’autonomia e anche le prestazioni purtroppo ne risentono. Con una sola batteria sono arrivato a circa 45 km/h ma con una spinta poco potente e una accelerazione molto più lenta.

E’ uno scooter smart che ha una SIM integrata (nessun costo a riguardo) e, tramite applicazione, possiamo avere una serie di statistiche riguardo l’utilizzo che ne abbiamo fatto. Possiamo poi sapere il livello della batteria, i chilometri residui e il meteo per valutare se uscire o meno in scooter.

L’autonomia permette di fare circa 100 chilometri, il consiglio è ovviamente quello di non andare oltre il 15% di autonomia residua per non rovinare le batteria. Ricaricare le batteria è molto semplice: basta una spina schuko classica e ci impiega circa 3h per una ricarica completa.

Inutile negarlo, mi è piaciuto davvero tanto girare in elettrico in città e fuori città. L’unica cosa è che mi aspettavo delle prestazioni migliori ma si possono aumentare rimanendo nella legalità: semplicemente aprendo di più il gas.

4499 euro di listino ma ci sono gli incentivi statali che vi permette di acquistarlo a 3120 euro, in Lombardia ci sono poi cinque anni senza bollo e con un’assicurazione che costa meno. Mi è piaciuto!