Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

ONEPLUS 7 e 7 Pro ANTEPRIMA: caratteristiche e prezzi!

Peso e dimensioni

162.6 x 75.9 x 8.8 mm
206 g

Sistema operativo

Android (9.0 Pie)

Storage

256 GB

Display

6.67"
1440 x 3120 pixel

Camera

48 mpx 1.6 - 2.2 - 2.4
Frontale 16 mpx

SOC e RAM

Qualcomm Snapdragon 855
RAM 6 GB

Rete

LTE-A, HSPA, HSUPA

Batteria

4000 mAH

Peso e dimensioni

157.7 x 74.8 x 8.2 mm
182 g

Sistema operativo

Android (9.0 Pie)

Storage

256 GB

Display

6.4"
1080 x 2340 pixel

Camera

48 mpx 1.6
Frontale 16 mpx

SOC e RAM

Qualcomm Snapdragon 855
RAM 8 GB

Rete

LTE-A Pro Cat 16 (1000/150 Mbit/s), HSDPA+ (4G) 42.2 Mbit/s, HSUPA 5.76 Mbit/s

Batteria

3750 mAH

OnePlus 7 e 7 Pro, l’azienda cinese raddoppia per questo 2019 e mostra a Londra due nuovi flagships: il solito OnePlus, ovvero il 7, e una variante Pro che punta a quella nicchia che non si vuole accontentare ed è disposta a spendere un poco di più per aver tutto o quasi.

OnePlus 7 Pro è sempre il solito OnePlus ma cresce in dimensioni e mostra subito i suoi bordi curvi sul display. Il display è un pannello Fluid AMOLED da 6.67” che cresce anche di risoluzione, arriviamo infatti ad un 3120 x 1440 pixel con ben 516 ppi e un refresh rate di 90Hz. Sotto al display troviamo un sensore di impronta ottico nuovo che leggere un’area più grande del 30%. Un’altra novità salta subito all’occhio guardando il display ed è l’assenza di tacca o di goccia, su questa variante Pro troviamo infatti una camera pop-up con meccanismo automatico testato per 300.000 aperture, il cui sensore posizionato all’interno è da 16 megapixel con apertura f/1.7. Può sembrare fragile un meccanismo del genere ma OnePlus ha aggiunto una “funzione sopravvivenza” che permette allo smartphone di “sentire” la caduta e di ritrarre quindi la camera in tempo.

A proposito di camere, sul retro troviamo un triplo sensore che comprende: un Sony IMX 586 da 48 megapixel dotato di OIS e EIS, con apertura f/1.6 e lunghezza focale standard da 17mm, un sensore da 16 megapixel e apertura f/2.2 e lente ultra grandangolare con angolo da 117° e un sensore da 8 megapixel con lente tele che permette uno zoom ottico 3X e che è dotato di OIS.

Il software della camera integra la nuova funzione Ultra Shot che permette di scattare in modalità Super Resolution e HDR+, due modalità che permettono di esaltare i dettagli e di migliorare la gestione delle luci e delle ombre. DxOMark ha dato un punteggio di 111 totale, di cui 110 per le foto e 98 per i video.

Go Beyond Speed è il nuovo motto di OnePlus e la velocità è garantita: Snapdragon 855 a bordocon 6/8/12 GB di RAM e memorie da 128/256 GB di tipo UFS 3.0 che si preannunciano velocissime.  La potenza non dovrebbe assolutamente mancare, al suo interno troviamo poi un sistema di raffreddamento a liquido per tenere basse le temperature e gestire al meglio i consumi. La batteria al suo interno è da ben 4000 mAh e si ricarica tramite il nuovo sistema di ricarica rapida Warp Charge 3.0, tramite porta USB C 3.0.

Lato audio si parla invece di altoparlanti stereo con tre microfoni, di cui due posti sul lato inferiore.

Per gli amanti del gaming, OnePlus ha introdotto la Game Mode e la Fanatic Mode che permette di sfruttare tutte le energie per il gioco e di registrare lo schermo per riguardare o condividere le nostre partite migliori. Al suo interno troviamo anche un motorino della vibrazione aptico che permette di gestire più livelli di vibrazione di non avere il minimo delay.

Cosa manca? Ricarica wireless su tutto e, come annunciato giorni fa, l’impermeabilità.

Nel Regno Unito e in Finlandia verrà commercializzata la versione compatibile con il 5G, mentre da noi arriverà la versione Pro standard nelle colorazioni: Nebula Blue, Mirror Gray e Almond.

Prezzi che partono da 709 euro per la variante 6/128 GB, 759 euro per la variante 8/256 e 829 euro per la variante top da 12/256 GB.

 

E’ il solito OnePlus invece la variante base, OnePlus 7 condivide infatti la scocca con il precedente OnePlus 6t ma porta con sè delle novità.

Prima su tutte, ovviamente, la presenza dello Snapdragon 855 e le nuovissime memorie UFS 3.0 nei tagli da 128 e 256 GB, mentre la RAM arriva in tagli da 6 e 8 GB. Come la variante Pro, troviamo l’audio stereo e il nuovo motorino della vibrazione con feedback aptico, oltre che la nuova modalità gaming e il nuovo sensore ottico per il riconoscimento dell’impronta sotto al display.

Il display è però più piccolo, da 6.4” in risoluzione FHD+ e con tecnologia AMOLED, in alto mostra poi la goccia che ospita il sensore fotografico anteriore da 16 megapixel con apertura f/1.7. A cambiare è anche il modulo fotografico sul retro che non mostra quindi il triplo sensore ma si ferma a due: il principale è il Sony IMX 586 da 48 megapixel dotato di OIS/EIS e apertura f/1.6, mentre il secondo si occupa semplicemente del calcolo della profondità di campo, manca quindi lo zoom ottico 3X e la lente ultra grandangolare presenti sulla variante Pro.

Una piccola differenza la si trova anche sulla batteria che scende a 3700 mAh, un valore leggermente inferiore ma che potrebbe comunque garantire una migliore autonomia grazie ad un display più piccolo e meno risoluto, sfruttando comunque la ricarica rapida Warp Charge 3.0 e la porta USB C 3.0.

Quanto costa? La variante da 6 e 128 GB arriva a 559 euro, mentre la variante da 8 e 256 GB arriva ad un prezzo di 609 euro.

Non solo smartphone, OnePlus a Londra ha presentato anche le nuove Bullets Wireless 2.0, cuffie bluetooth che però non rientrano nella categoria TWS.

Cosa cambia rispetto al precedente modello? Migliora l’ergonomia e migliora anche la qualità del suono con dei bassi e degli alti più netti e puliti. C’è il protocollo APTX HD e il bluetooth 5.0 per una migliore qualità e stabilità. Hanno una durata della batteria raddoppiata e supportano la ricarica Warp Charge che permette di avere 10 ore di ascolto con soli 10 minuti di ricarica.

Arriveranno il 21 maggio sul sito ufficiale e avranno un costo di 99 euro.