RECENSIONE Meizu M5C

object(stdClass)#11787 (2) { ["status"]=> int(500) ["content"]=> string(57) "getaddrinfo ENOTFOUND api.pagomeno.it api.pagomeno.it:443" }

Di solito non lo faccio, ma per la recensione di questo Meizu M5c parto dal prezzo. 129 euro a scaffale (si trova non solo on line ma anche dai vari Unieuro, Mediaworld ecc ecc..) ivato, daziato e con garanzia di assistenza. E, in relazione al prezzo, si comporta bene. Ovvio, non possiamo pretendere prestazioni pure, ma lui va, non si blocca…basta un po’ di pazienza. E fa anche delle buone foto!

Peso e dimensioni

144 x 70.5 x 8.3 mm
135 g

Sistema operativo

Android, Flyme UI

Storage

16 GB

Display

5"
720 x 1280 pixel

Camera

8 mpx F2.0
Frontale 5 mpx

SOC e RAM

Mediatek MT6737
RAM 2 GB

Rete

LTE, HSPA

Batteria

3000 mAH

Confezione e contenuto

In confezione si trova il minimo indispensabile: caricabatteria da 1Ah (ci mette 3,5h per caricare la batteria da zero) e cavo dati. Stop!

Materiali design e touch-and-feel

Peccato io abbia in prova il modello con il colore meno bello. Rosso è decisamente più interessante! Comunque è comodo da maneggiare e, nonostante la scocca sia in plastica, l'aspetto non è economico.

C'è il led di notifica bianco, l'altoparlante è sotto, i tasti laterali classici mentre frontalmente è presente un unico pulsantone cliccabile. Purtroppo, ed è l'unica vera mancanza, non c'è il sensore di impronte digitali. Ma rimangono le gesture che mi han fatto innamorare dei Meizu. Tutte!

Display

Un 5" HD IPS. A fuoco per il prezzo, buona la definizione e i colori pecca sulla luminosità. In questa stagione, sotto al sole, si fa un po' fatica a vedere il display che, comunque, è ben oleofobico e ha un sensore automatico ben tarato.

Processore e memoria

Il mediatek 6737 con 2 gb di ram e 16 di memoria integrata (espandibili ma perdendo il secondo slot sim) fanno quello che possono.

Batteria

L'autonomia non è eccezionale. Nonostante il display HD e i 3000 mAh di capacità copre la mia giornata stress normalizzata. Comunque un buon risultato.

Software ed ecosistema

Finalmente arriva la Flyme 6. E' il primo Meizu importato ufficialmente in Italia che arriva con il nuovo software che, diciamocelo, porta piccole migliorie ma non stravolge quell'interfaccia che gira ancora su Android 6. E infatti mancano chicche sulle notifiche, sull apressione prolungata icone che ormai troviamo su quasi tutti gli smartphone base Nougat. Sempre comodissime le gesture tramite tap e swipe che accorciano i tempi per eseguire le operazioni base. Purtroppo Play store è ancora da installare a mano.

Reparto telefonico

Il telefono va bene. Ricezione in mendia, audio un pelo basso in capsula, medio dal vivavoce. Tante chiamate e nessun problema a farmi capire. Il dual sim è gestito abbastanza bene, non c'è il volte, e, finalmente, i volumi di audio multimediale, suoneria e notifiche sono separati se ci si accede dal tasto fisico volume. WiFi solo monoband, e la velocità massima ne risente, ma che prende abbastanza bene. Anche il GPS con bussola e accelerometro, non mi ha dato problemi. Qualche difficoltà di connessione con il bt superata dopo alcuni tentativi di pairing.

Foto e video

E qui una sorpresa. Sopratutto paragonate al prezzo. Non sono da punta e scatta (messa a fuoco lenta) ma se ci si perde un attimo vengono bene. A tratti molto bene. Il manuale è scarno di opzioni e i video vengono girati al massimo in HD (anteriore max vga). Ma le foto, dalla frontale, vengono comunque bene.

Audio

Mancano i bassi dall'altoparlante ma, nel complesso, il volume è alto. Dalle cuffie in media.

App e gaming

Le app ci mettono tanto ad aprirsi. Ma è solo tempo di attesa, una volta aperte girano abbastanza bene, sempre paragonate a competitor della stessa fascia di prezzo. Rispetto a Nokia 3, tanto per fare un esempio recente, qui il telefono ok rallenta, ma non si blocca. Non diventa mei inusabile o lento al punto da volerlo scaraventare a terra.

Scordatevi Real Racing. Qui solo giochi 2d o 3d semplici semplici. Ma c'è la modalità gioco che inibisce le gesture quando si gioca.

Giudizio finale

Per 129 euro a scaffale, ivato, daziato, garantito, off line, difficile trovare di meglio. In assoluto ovviamente non è velocissimo, ma non ha blocchi o rallentamenti tali da renderlo inusabile. Solo i giochi 3d pesanti sono da dimenticare. Per l'uso quotidiano è ok. Anche nel comparto camera. Insomma, come muletto o telefono per chi non ha grosse esigenze va bene! Ma occhio che anche in questo il play store è da installare a mano!

 

 

 

Design:

6.9

Display:

6.9

Uso generale:

7.5

Fotocamera:

7

Autonomia:

8

Qualità prezzo:

8.5

Voto finale:

7.3