Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Samsung Galaxy A3 2016 | review

ottima autonomia | buon display | costruzione di qualità | tasti che non vibrano | rallentamenti qui e la | inadatto per i giochi pesanti

Confezione e contenuto

Non l’avevo. Ma presumo sia la classica confezione Samsung.

Materiali design e touch-and-feel

Bello il frame in alluminio e i vetri anteriore e posteriore bombati alle estremità. Scivolosetto ma le dimensioni compatte permettono una buona presa. Fantastico in questa colorazione gold, il posteriore ha un effetto di tridimensionalità gradvolissimo. Da una gran sensazione di solidità.

Accensione a destra e volume a sinistra ma ben posizionati. Sempre comodo il tasto home che qui purtroppo, rispetto A5 perde il sensore di impronte. Peccato non vibrino i tasti anteriori fuori dal display e che gli stessi si illuminino solo se toccati. No led di notifica. Altoparlante buono e posto sotto.

Display

Buon SuperAmoled 4,7” HD 312 ppi. Colori tarabili (su 4 livelli), angolo e neri assoluti, fedele, non troppo saturo. Oleofobico e visibile sempre, anche alla luce diurna, con un sensore di luminosità ben funzionante. Uno dei punti forti del telefono anche se meno definito del fratellone A5.

Processore e memoria

Exinos 7580 quad core. Gira tutto abbastanza bene. Ogni tanto qualche lag qui e la. 1,5 gb di ram e 16 gb di memoria completano il reparto. Peccato non ce ne siano 2. C’è però la SD.

Batteria

2300mAh uso stress normalizzato arrivato alle 23 con ancora il 20% di batteria. E senza utilizzare gli ottimi risparmi energetici. Ricalca A5.

Software ed ecosistema

La touchwiz o piace o non piace. Personalmente, sopratutto dopo l’introduzione dei temi, non la sostituisco con un altro launcher. Presenti meno funzioni rispetto A5 ma non se ne sente la mancanza.

Ecosistema Android classico più il negozio di applicazioni Samsung.

Reparto telefonico

Nulla da dire. Buona ricezione, buon audio buon vivavoce.

Foto e video

Altro comparto dove l’A3 può dire la sua ma altro comparto dove A5 fa meglio. Buone, sopratutto con tanta luce, ma non stabilizzate come sul fratello maggiore.

Audio

Non altissimo il volume dell’altoparlante che è messo in basso. Buona la qualità di riproduzione musicale. Presente la radio FM.

App e gaming

Purtroppo qualche rallentamento qui e la lo si riscontra. Nell’uso quotidiano nulla di che, ma è giusto segnalarlo.

Real racing gira male. Lag e frame rate basso affliggono a3. Meglio non prenderlo se si è incalliti videogiocatori.

Giudizio finale

329 euro di listino ma si trova già sotto i 300 street price per una dimensione di display sempre più difficile da trovare. In assoluto va bene ed è bello, ma come A5 la mancanza della vibrazione sui tasti funzioni e nella tastiera Samsung mi infastidisce. Batteria, parte telefonica e la fotocamera sono però decisamente a fuoco. Anche il display è bello. Peccato per la mancanza del sensore di impronte che avrebbe dato quel valore aggiunto che, in A3 è però dato da materiali e aspetto premium.

Design:

8.2

Uso generale:

7.7

Fotocamera:

6.8

Qualità prezzo:

6.9

Voto finale:

7.5