Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

SATISPAY Prova sul campo. Pagamenti smart senza NFC

E prosegue il filone dei metodi di pagamento smart che ho iniziato ormai da tempo e che passa il testimone a Satispay, i quali mi hanno chiesto, in questa collaborazione, di provare il loro servizio, un servizio differente dagli altri che ho testato perché può essere usato su qualsiasi smartphone, anche su che non sono dotati di NFC.

Molto veloce pagare con lo smartphone nei negozi che accettano Satispay, il pagamento risulta veramente semplice, veloce e immediato. Si arriva alla cassa, si seleziona il negozio sull’app, si inserisce l’importo da pagare e si clicca invio. Fatto! Il sistema alternativo è inquadrare il QR code esposto nel negozio e inserire poi l’importo. Veramente semplice, veloce ed efficiente. Unica condizione? Avere la connessione dati.

 

Il QR Code si può usare anche per inviare o ricevere soldi dai propri contatti personali. L’alternativa, anche in questo caso, è selezionare la persona a cui si vuole inviare il denaro nella lista dei contatti all’interno dell’app.

Ma c’è ancora chi va a pagare i bollettini postali facendo la coda alla posta? Purtroppo sì ma anche qui interviene Satispay con la sua app che permette, tramite velocissima scansione del bollettino stesso, di digitalizzare il pagamento con 1 euro di commissione. E poi si può scaricare in PDF la ricevuta.

Capitolo CASHBACK. Cos’è? Semplice: quando si effettua un pagamento in uno dei negozi in cui è presente la promozione, una percentuale del pagato ci viene subito restituita. E nel “portafoglio digitale” ritroveremo un accredito di importo pari al cashback che potremo usare per altre spese.

Ma si può fare altro. Per esempio le ricariche telefoniche per tantissimi operatori, pagare bollettini, il bollo auto e moto e si può creare una sorta di salvadanaio. Come? Questa sezione si chiama RISPARMI e funziona nel seguente modo: fate un pagamento di 1,3 euro? Il sistema arrotonda il pagamento a 2 euro e i 70 centesimi che avanzano verranno versati in questo salvadanaio virtuale. Non dovesse piacervi questa soluzione, potete versare semplicemente i vostri cashback o una cifra ben precisa quando vorrete, anche in maniera ricorrente.

 

E lato esercenti, quali sono i vantaggi nell’adottare Satispay? Innanzitutto non ci sono costi di iscrizione, recesso, nè canone mensile. Tutte le operazioni sotto ai 10 euro non hanno alcun costo, sopra questa cifra la commissione è di 20 centesimi fissi. E’ possibile utilizzare Satispay anche per ricevere donazioni sul proprio sito, blog o qualsiasi attività online, basta registrarsi e avrete a disposizione un link che punterà al nostro conto.

Importante ricordare che Satispay non è una carta di credito e non è un conto bancario, ma un sistema di pagamento che funziona appoggiandosi ad un conto con IBAN (vanno bene i Conti Correnti o le prepagate con IBAN che accettano gli addebiti diretti).

Dall’app possiamo impostare un budget settimanale e Satispay preleverà quella cifra dal vostro conto per accreditarlo su Satispay, così da poter pagare con circuito Satispay. Se, quella settimana, avete un cumulo di denaro superiore al budget (ad esempio perchè gli amici vi hanno reso i soldi della pizza) il surplus sarà bonificato sul conto di appoggio.

In conclusione, mi ha convinto: comoda, sicura, veloce! Unico neo l’impossibilità di variare in tempo reale il budget a disposizione. Se devo fare un pagamento di un bollettino che supera il budget dovrò aspettare la settimana successiva oppure chiedere dei soldi in prestito ad un amico.

N.B. Se vi iscrivete usate il codice promo TECH (LINK) avrete un accredito di 5 euro da spendere come volete!!

L’iscrizione deve essere completata entro 10 giorni dall’inserimento del codice promo. Dopo aver ricevuto conferma dell’attivazione dell’account da parte di Satispay, potrete quindi impostare il Budget e ricevere i 5 euro di bonus direttamente come credito su Satispay da spendere entro i 14 giorni dall’accredito.