Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Una giornata con V50 5G e Hyundai i20 WRC

Peso e dimensioni

159.2 x 76.1 x 8.3 mm
183 g

Sistema operativo

android 9

Storage

128 GB

Display

6.4"
1440 x 3120

Camera

12 mpx 1.5 - 1.9
Frontale 8 mpx

SOC e RAM

Snapdragon 855
RAM 6 GB

Rete

5G, LTE Cat 21

Batteria

4000 mAH

Ho portato con me questo nuovissimo LG V50 ThinQ, il primo telefono 5G in prova e non potevo non approfittarne per testare le reti 5G di Vodafone in questi giorni.

LG V50 ThinQ ha un display da 6.4” 19.5:9 QHD+ OLED FullVision. Ospita al suo interno uno Snapdragon 855 e il modem dedicato al 5G X50, supportati da 6 GB di RAM e 128 GB di storageinterno espandibile.

Il comparto fotografico è comporto da una tripla camera comporta dal sensore standard da 12 MP e apertura f/1.5 e pixel da 1.4um, un obiettivo  con sensore grandangolare da 16 MP e apertura f/1.9e un obiettivo tele con sensore tele da 12 MP e apertura f/2.4. Sulla parte frontale, invece, troviamo due camera da 8 e 5 MP (la seconda è grandangolare).

La batteria è da 4000mAh e viene ricaricata tramite una porta USB C 3.1, porta che completa un comportato connettività che prevede anche il BT 5.0, NFC.

La grande novità, ovvero LG Dual Screen, un secondo schermo che funge da cover, che permette di trasformare il V50 ThinQ in un dispositivo con doppio schermo. Si tratta infatti un display OLED da 6.2” FHD+ che può essere collegato al device tramite i PogoPin ma che rimane indipendente dal principale. Gli utilizzi possono essere molteplici, dal multitasking al al gaming grazie alla possibilità di utilizzarlo come un joypad.

Come mi sono trovato? Si tratta di un primo approccio al 5G, la rete prende a Milano, Roma, Torino, Napoli e Bologna ma è ancora ai suoi primi giorni di vita, quindi è presto per trarre delle conclusioni. Va però detto che le possibilità aperte dalla rete 5G sono molteplici e non si limitano alla pura velocità negli speedtest, anzi.

Il V50 invece l’ho preferito senza il suo secondo schermo che mi aveva entusiasmato in fase di presentazione ma che, nell’uso quotidiano, ha alcune cose che non mi sono piaciute: prima su tutte l’impossibilità di leggere le notifiche. Il telefono abbinato al secondo display risulta poi troppo pesante e grosso, potrebbe essere l’ideale per quando si arriva a casa e si vuole giocare, non da portare in giro. Tra l’altro, il secondo display è compreso solo nei primi giorni dal lancio.

Non è grossissimo, mi è piaciuta la costruzione e la capacità di tenere le camere a filo, non mi fa impazzire il sensore di impronte posto sul retro. E’ un telefono che gira bene, ha un buon display e delle buone camere ma non posso esprimermi per l’autonomia, sembra arrivare a fine giornata ma senza eccellere.

Quanto costa? 1299 euro, un prezzo sicuramente alto ma si tratta del primo smartphone 5G commerciale, quindi ci sta che costi più degli altri.