Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

DACIA SANDERO GPL. L’AUTO PIU’ ECONOMICA DEL LISTINO. Test Drive, consumi, prezzi.

Tenuta di strada, comfort, design e costi di gestione ridotti al minimo: queste sono le caratteristiche di Dacia Sandero, una vettura economica non solo nella gestione ma anche all’acquisto, e con un rapporto qualità prezzo che di conseguenza schizza verso l’alto. Io, grazie alla concessionaria Giovanzana, ho provato la versione Stepway a GPL, ecco com’è andata.

Design ed Interni

Cominciando dal frontale la prima cosa che salta all’occhio sono sicuramente i fari, dotati di firma luminosa a LED, come luce diurna, ed anabbaglianti LED, il resto è alogeno. Il radar per la frenata automatica di emergenza è ben integrato e tutto il frontale in generale ha un design che mi piace, cattivello, ancora di più in questa versione stepway.

Lateralmente il carattere “stepway” viene fuori dai passaruota in plastica nera, non verniciata, che in questo caso ci sta! Gli pneumatici sono 205/60 r16 e direi adeguati per la vettura e per dare un buon comfort di marcia.

Il baule ha una capienza di 380 litri, quindi niente male, ed è anche regolare e ben sfruttabile oltre che dotato di luce di cortesia e ganci per appendere eventuali buste. Peccato solo per la soglia di carico un po’ alta rispetto al piano di appoggio. Sotto il doppiofondo si trova la bombola da 40 litri per il GPL.

L’ingresso è keyless ma resta comunque la possibilità di aprire e chiudere tramite un pulsante sulla maniglia esterna della portiera (ovviamente funziona solo con la chiave nelle vicinanze) e una volta entrati si notano soluzione sì economiche ma ben fatte, con buone finiture e rivestimenti che non danno l’idea di “cheap”.

Il tablet dell’infotainment è posto in alto, centralmente, e alla sua sinistra si trova un portacellulare con tanto di presa USB accanto, molto comodo. La strumentazione ha i due classici contagiri e tachimetro analogici con al centro un display che mostra il chilometraggio, la velocità, il consumo ed i parziali mentre sul volante troviamo a sinistra i tasti per impostare il cruise control (non adattivo) e a destra quelli per l’infotainment.

Dietro non ci sono bocchette dell’aria, prese USB e bracciolo. Lo spazio però non manca, anche con i sedili anteriori tirati abbastanza indietro resta comunque abitabile.

Test Drive e Consumi

Iniziando a guidare sono partito proprio da un parcheggio dissestato e ho subito potuto notare i vantaggi della Stepway: altezza da terra e sospensioni che assorbono bene le asperità, l’unica cosa che entra è il rumore da rotolamento, soprattuto in “fuoristrada”.

Lo spunto è buono (0-100 in 11 secondi) e c’è anche lo start and stop, sia quando si va a benzina sia quando si usa il GPL, il difetto del GPL però è che ci mette circa un secondo e mezzo a ripartire, non esagerato ma si nota.

La frenata non richiede troppo sforzo al pedale ed è buona, da 50 a 0 in poco spazio nonostante i freni a tamburo dietro.

Per la guida in paese si beneficia dello sterzo che è veramente molto leggero, peccato per il cambio automatico, non disponibile sulla versione a GPL, anche perchè il manuale non è precisissimo. La versione benzina invece può essere equipaggiata con il CWT.

Il consumo registrato in GPL dopo i miei 50 chilometri di città è stato di circa 11 l/100km, viaggiando a 90 km/h scende tra i 5 e i 5.3 l/100 km, a 110km/h è di 7.5 l/100km e a 130 9.7 l/100km. La media generale quindi è attorno ai 10 litri per 100km. A benzina consuma in ogni situazione il 20% in meno.

Facendo un po’ di calcoli con il GPL a 0.6€/l 1000km verranno a costare 60€, a benzina invece esattamente il doppio: 120€.

Prezzi e Conclusioni

Il prezzo di partenza è di 13.150€, per la GPL invece si parte dai 14.500€ e il CWT (disponibile solo sul benzina) costa 1000€ in più. L’esemplare che ho provato alla concessionaria Giovanzana costa 14.500€ che in caso di rottamazione scendono a 13 o forse anche 12.000€. La versione “Streetway”, quella con un design urbano e meno “cross” parte da 9.050€ e già attorno ai 10.000 ha gli optional che servono. Complimenti a Dacia per aver proposto una vettura con un rapporto qualità prezzo così interessante, in attesa del confronto con la Spring!