Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Il RAZR e l’ABARTH 595 esseesse. Una giornata con il nuovo MOTOROLA!

Una giornata con il nuovo pieghevole di casa Motorola, assieme alla Abarth 595 Esseesse che ho portato a fare un giro a Castelletto di Branduzzo e non solo…

Una prima critica è all’apertura con una mano che non è semplice, molto soddisfacente la chiusura invece, soprattutto in chiamata!

E’ un pò pesante (205 grammi) ma come altri padelloni, lui almeno è compatto.

Alla luce del sole come si vede? Assolutamente bene, anche con il sole diretto. L’unica cosa che non apprezzo, alla luce del sole, è che le piegature del display si vedono (il display è ovviamente in plastica).

Comoda la possibilità di farsi selfie senza dover aprire lo smartphone, usando direttamente la camera principale. Purtroppo manca la camera grandangolare che torna sempre comoda.

La ricezione è sembrata un filo sotto tono, avevo un OnePlus con il medesimo operatore e il mio Razr non aveva campo. Ovviamente l’operatore è Tim, l’unico che ha la eSIM al momento, visto che in questo Motorola Razr non c’è lo slot per la SIM fisica.

L’autonomia? Alle 14:47 sono al 50%, non è un battery phone ma non mi aspettavo altro.

Dal display anteriore si possono controllare le notifiche e anche leggerle per intero, aprendole con uno swipe verso l’alto.

Molto interessante l’ingegnerizzazione della cerniera, l’unico dubbio è riguardo l’eventuale ingresso di polvere. Ad ogni modo, questo Razr può sembrare fragile ma in mano dà una bella sensazione di solidità.

Le conclusioni? Rimane il neo dell’apertura con una mano, l’autonomia non è il massimo, non fa le foto migliori al mondo e costa 1599 euro ma.. Quanto è figo! L’idea ci sta alla grandissima, non è per tutti.

Arriverà recensione!

 

Peso e dimensioni

172 x 72 x 6.9 mm
205 g

Sistema operativo

Android 9

Storage

128 GB

Display

6.2"
876 x 2142 pixels

Camera

16 mpx 1.7
Frontale 5 mpx

SOC e RAM

Snapdragon 710
RAM 6 GB

Rete

LTE Cat 13

Batteria

2510 mAH