Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Wiko Fever | il mio test

ottima autonomia | veloce e reattivo | ottimo rapporto qualità prezzo | bel display | equilibrato | foto video migliorabili

Peso e dimensioni

148 x 73.8 x 8.3 mm
143 g

Sistema operativo

Android OS, v5.1

Storage

16 GB

Display

5.2"
1080 x 1920

Camera

13 mpx
Frontale 5 mpx

SOC e RAM

Mediatek MT6753
RAM 3 GB

Batteria

2900 mAH

Confezione e contenuto

Frizzante la scatola, contenuto nella media. Plauso per gli adattatori sim, nota di demerito per auricolari in-ear senza gommini di adattamento ai padiglioni auricolari e al caricabatterie lento.

Materiali design e touch-and-feel

Bello il frame in alluminio e il vetro anteriore bombato alle estremità. Brutta la trama della cover posteriore che, nel nero è gommatina aumentando il grip, nel bianco è anche scivolosa. Nel complesso bello ed equilibrato.

Ben posizionati i tasti mentre l’altoparlante è dietro. Purtroppo si attutisce quando si appoggia il terminale. presente il led di notifica.

Display

Leggermente bombato ai bordi, full laminated (molto vicino al vetro), 5,2” IPS FHD 423 ppi. Bello, colori tarabili (ma non ce n’è bisogno), buon angolo e buoni neri che solo di taglio in diagonale schiariscono. Insomma a 199 eruo difficile di trovarne di così belli e oleofobici. Sensore luminosità che lavora bene.

Processore e memoria

Mediatek MT6753, ottimizzato benissimo. Gira tutto molto velocemente, senza mai impuntamenti. Anche Real Racing gira bene e non ci mette tantissimo ad avviarsi. 3gb di ram e 16 gb di memoria completano il reparto. C’è la SD, oltre alle 2 sim e può diventare archivio di massa principale.

Batteria

2900mAh uso stress normalizzato arrivato alle 23. con ancora il 20% di batteria. La buona notizia è che non scalda nemmeno sotto tortura e che l’autonomia non è un problema.

Software ed ecosistema

Interfaccia Wiko, belle le icone, senza drawer, semplice ed efficace. Purtroppo alcune app sono vecchie, vedi musica. ma si possono sempre sostituire con quelle stock di google. Nativo lollipop 5.1 sarà sicuramente aggiornato alla versione 6. Non si sanno ancora le tempistiche.

Reparto telefonico

Nulla da dire. Buona ricezione, ottimo audio in capsula, buono in vivavoce. Dual sim gestito “alla mediatek” quindi bene. Con possibilità di switch a caldo 4g e suonerie differenziate per le 2 sim.

Foto e video

Così così. Sia le une che le altre. 6,5 il voto per un reparto che è si all’altezza del prezzo, ma stona con le performance degli altri comparti. Insomma asticella alta su tutto tranne la camera che si livella.

Audio

Discretamente buono, sia in cuffia che dall’altoparlante sottostante mono.

App e gaming

Poche le applicazioni preinstallate da Wiko. Gira tutto bene.

Real racing gira bene, fluido, senza impuntamenti con dettagli massimi. mediamente veloce ad avviarsi.

Giudizio finale

A 199 euro di listino, ma anche 185 on line, entra di diritto di diritto tra i miei best buy. Veloce, reattivo, affidabile, buona parte telefonica e ottima autonomia. Bel display, buona usabilità con solo la parte telefonica non allineata al resto ma allineata alla fascia di prezzo. Insomma Wiko, dopo la partenza bomba di qualche anno fa con Iggy, un attimo di indecisione sui posizionamenti con qualche modello, torna a mostrare i muscoli con Fever che non delude, anzi, nell’uso quotidiano convince! Best Buy al netto della fotocamera. A tutti, veloce potente reattivo con tanta autonomia. Non lo consiglio a chi chiede tanto alla fotocamera.

Wiko Fever Smartphone, Dual SIM, 64 GB, Nero/Grigio
Acquista ora su Amazon!
1601,15 €

 

Design:

8

Uso generale:

8.6

Fotocamera:

6.5

Qualità prezzo:

9.5

Voto finale:

8.7