Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

SFIDA RICARICA RAPIDA Chi vince? ROVINA LE BATTERIE? HA SENSO?

Questa è una comparazione dove parlerò di ricarica. L’ultima frontiera dei produttori è proprio quella, andare a migliorare la ricarica rendendola più veloce. Per questa comparativa ho scelto 6 telefoni medi di gamma:

  • Realme 7 Pro con la sua ricarica Super Dart capace di spingersi fino a 65W per caricare la sua batteria da 22.5Wh
  • Realme 7 con la sua ricarica fino a 30W e batteria da 25Wh.
  • Galaxy A71  con la sua ricarica fino a 25W e batteria da 25Wh.
  • Poco X3 con la sua ricarica fino a 33W e batteria da 25.8Wh
  • Redmi Note 9 Pro con la sua ricarica fino a 30W e batteria da 25.1Wh
  • Redmi Note 9 con ricarica fino a 18W e batteria da 25.1Wh.

Gli smartphone durante il mio test sono stati tenuti tutti in modalità aereo in modo da non influenzare i risultati.

Nel mio test ho preso in considerazione due traguardi: il 50% e la ricarica completa.

  • Realme 7 Pro è stato il più veloce di tutti raggiungendo il 50% in appena 12 minuti e il 100% in 36 minuti.
  • Realme 7 si classifica secondo raggiungendo il 50% in 26 minuti e il 100% in 1 ora e 5 minuti.
  • Galaxy A71  si classifica quinto raggiungendo il 50% in 56 minuti e il 100% in 2 ore e 5 minuti.
  • Poco X3 si classifica terzo raggiungendo il 50% in 27 minuti e il 100% in 1 ora e 23 minuti.
  • Redmi Note 9 Pro si classifica quarto raggiungendo il 50% in 34 minuti ed il 100% in 1 ora e 40 minuti.
  • Redmi Note 9 si classifica ultimo raggiungendo il 50% in 1 ora e 5 minuti ed il 100% in 3 ore e 10 minuti.

L’ottimizzazione dei Realme mi ha abbastanza stupito, oltre ad essere velocissima, la ricarica è molto sicura con 5 chip e molti sensori dedicati proprio al monitoraggio della ricarica in modo da renderla sicura.

Ma la domanda è: ha senso una ricarica così veloce? Dipende, tendenzialmente sì! Ad esempio: quando arriviamo a sera e dobbiamo uscire dopo cena avere una ricarica molto rapida è indubbiamente comodo. Ovviamente sono esigenze personali, io tendenzialmente uso caricare lo smartphone di notte e non mi trovo ad avere l’esigenza di ricaricarlo durante il giorno ma devo dire che mi è capitato più volte di dimenticarlo o di inserire male il cavo ritrovandolo scarico la mattina seguente.

I miei consigli per far durare di più (nel tempo, non come autonomia) la batteria, anche tenendo in considerazione che le tecnologie di ricarica rapida adottano tutti gli accorgimenti per non stressare troppo la batteria, sono:

  1. Non scaricare la batteria sotto il 10%
  2. Se riuscite, non caricatela mai sopra il 90%, o meglio, l’80%.
  3. Ricarica rapida ok, ma comprate un caricabatteria da 5W 1A (quindi molto lento) e usatelo di tanto in tanto, una ricarica particolarmente lenta aiuta a ristabilizzare le celle della batteria.
  4. Acquistate cavi e caricabatteria di qualità, non risparmiate, tutta la catena della ricarica è efficiente o inefficiente in base alla qualità dei componenti impiegati.

Spero di esservi stato utile e ancora complimenti a Realme per il sistema di ricarica!