Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Recensione GALAXY A70 Samsung

Prendete un Samsung Galaxy A50, zoomatelo, aggiungetegli 60 euro ed ecco il Galaxy A70. Sì, cambia anche il processore che passa ad essere un modello Snapdragon ma diventa anche più scomodo da usare per via delle dimensioni.

Confezione e contenuto

In confezione non troviamo la classica cover in silicone, troviamo però: il caricabatterie da 25W, il cavo Type C e le solite cuffie in-ear.  

Materiali design e touch-and-feel

Costruito in pastica e vetro, 183 grammi e 7.9mm di spessore, nonostante la scocca e la cover siano in plastica, sembra davvero ben fatto ma è molto grande per usarlo con una sola mano. Rispetto ad A50 ha perso proprio in ergonomia. Da segnalare che non è scivoloso.

Sul lato inferiore troviamo il jack da 3.5mm e la porta USB C 1.0, sul lato destro troviamo il tasto di accensione e i tasti per il volume, mentre sul lato sinistro troviamo il triplo slot per la doppia sim e l'espansione di memoria. Reparto connettività completo, c'è infatti anche il BT 5.0 e il chip NFC. Non c'è il LED di notifica ma c'è l'always on come sulla serie S10. L'altoparlante è invece mono ed è posto sul lato inferiore del device.

Display

Super AMOLED da da 6.7'' in risoluzione FHD+, con una piccola goccia in alto che ospita la camera frontale, sotto al pannello troviamo invece il sensore di impronte digitali (che andrebbe migliorato con un aggiornamento, così come è stato fatto per A50. Per ora è lento e ogni tanto non riconsce proprio l'impronta). Molto luminoso e con un sensore di luminosità che va molto bene, proprio su questo aspetto c'è poco da dire, i display Samsung sono sempre al TOP.

Processore e memoria

A bordo troviamo uno Snapdragon 675 con 6 GB di RAM e 128 GB di storage espandibile con Micro SD, grazie al triplo slot che permette di non dover sacrificare una SIM.  

Batteria

Sotto stress un filino scalda questo Snapdragon 675 ma l'autonomia è comunque buona. Arrivo a sera con almeno un 30% di batteria residua. Forse consuma un poco meno dell'Exynos montato su A50 ma lo schermo è più grande e l'autonomia è solo un filo meglio. Il caricatore arriva poi fino a 25W e permette di caricare il 50% in mezz'ora, non ha però la ricarica wireless.

Software ed ecosistema

A bordo la nuova One UI 1.1 basata su Android 9.0 e con le patch aggiornate a marzo. C'è Bixbi in italiano, ci sono le gesture di sistema e poi c'è Gesture One Hand+ da installare che rende l'uso del telefono molto piacevole ed intuitivo. Come su tutti i serie Galaxy A, manca la vibrazione nei tasti e nelle gesture. Bisogna installare una tastiera alternativa per abilitarla.

Solito ecosistema Samsung: la One UI permette di usare Bixbi in italiano e c'è anche Samsung Pay grazie al chip NFC, ovviamente compatibile anche con le Galaxy Buds!

Reparto telefonico

Buona la parte telefonica, entrambe le sim vanno in 4G+ e c'è il trasferimento da una sim all'altra. Anche l'audio è assolutamente buono e il dialer riconosce gli spam.

Foto e video

Sul retro troviamo un triplo sensore da 32 + 8 + 8 megapixel e con il sensore principale che ha apertura f/1.7, il secondo monta una lente ultra grandangolare, mentre il terzo si occupa dell'effetto di profondità. Il software è lo stesso di A50 e gli scatti sono simili: buoni, in linea con concorrenza in questa fascia di prezzo. Bene i video, come sempre sui Samsung. Costa però più di A50 e mi sarei aspettato un upgrade anche da questo punto di vista.

Audio

C'è la Radio Fm e l'audio mono si sente assolutamente bene, oltre ad essere equalizzabile, ed ha il jack da 3.5mm per le cuffie.

App e gaming

Ok il trittico, giusto qualche lag nelle stories con i filtri, migliora invece quando non si usano i filtri. Quando si usa in modalità stress, inizia a diventare un filo gommosino e mostrare qualche lag ma nessun problema di uso quotidiano.

C'è il Gaming Launcher che permette di ottimizzare le prestazioni, permette di fare streaming e registrare le nostre partite. Per il resto, le prestazioni non sono male, Real Racing viene aperto in 15''e poi gira abbastanza bene.

Giudizio finale

Di listino costa 419 euro ed è sostanzialmente uno zoom del Galaxy A50 con un sensore di impronte digitale più lento, in attesa di un aggiornamento che risolva la situazione. Stessa autonomia, stessa fotocamera ma con dimensioni che lo rendono meno usabile con una mano, anche se ha un buon grip. Sono 60 euro in più di A50 ma che, street price, diventano 100 e allora lo dico: va bene ma preferisco A50.

 

Design:

7.1

Display:

8.5

Uso generale:

7.1

Fotocamera:

8

Autonomia:

8.3

Qualità prezzo:

7.2

Voto finale:

7.4