Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

Recensione Apple Watch 3

Buona la terza!! La premessa è che questo Apple Watch mi è piaciuto davvero tanto. Finalmente un’autonomia che mi permette di passare la notte fuori senza dovermi portare il caricabatterie, un cinturino comodissimo e (ok, frivolezza…ma…) una watch face divertente. PECCATO (scritto appositamente tutto maiuscolo) in Italia non ci sia ancora la versione con funzioni telefoniche e dati su rete cellulare…

Peso e dimensioni

32,3g - 42mm

Sistema operativo

WatchOS 4

Storage

8GB

Display

Amoled 1,65" (390x312)

SOC e RAM

Apple S3 -

Batteria

273mAh

Confezione e contenuto

In confezione, oltre ai soliti manuali, il cavo con ricarica a induzione. Minimal. Ah...il cinturino di serie è lo sport. Peccato...dopo aver provato quello nuovo ve lo consiglio alla grande!

Materiali design e touch-and-feel

Design in linea coi precedenti modelli. Apple non vuole convertirsi al tondo. Cassa in alluminio con una singola ghiera laterale e fondello in composito (si perde la ceramica del 2). Il nuovo cinturino in nylon traspirante, che Apple chiama Sport Loop, è molto comodo ed è possibile regolarlo su un’infinità di posizioni. Anche durante l’attività fisica o a contatto con l’acqua non si impregna e, in due minuti, è completamente asciutto. Mi è piaciuto tanto! Ottimo il feed della vibrazione, tarabile e preciso.  

Display

Display che purtroppo non rimane sempre acceso, nonostante ciò il movimento per accenderlo è sempre riconosciuto e preciso. Il più preciso. Ad oggi è il wearable più visibile sotto il sole diretto (1000nits dichiarati di picco) e con un sensore di luminosità sempre affidabile. Tradotto si vede di giorno e di notte non fa effetto faro. Molto belle le watchfaces, ho adorato quelle di Toy Story che cambiano ogni volta che accendo lo schermo!

Processore e memoria

Il processore è un S3 dual-core con chip wireless W2. 8GB la memoria. Questo si traduce in uno smartwatch sempre veloce e affidabile. GPS e Glonass integrati – resistente all’acqua fino a 50m e si aggiunge il barometro al parco sensori.  

Batteria

Quasi 3 giorni di autonomia, questo permette di non dover sempre portare un caricatore durante i brevi viaggi di una notte. Carica il  40% in 30 minuti e la ricarica completa in un’ora e mezza. Se si usa il GPS, la durata è di circa 4-5h continuative. Insomma, non si arriva alla settimana d'uso ma almeno non lo si deve ricaricare tutti i giorni.

Software ed ecosistema

L’interazione avviene come sempre tramite touch e pulsante + ghiera laterale. Schiacciando la ghiera è possibile accedere a tutte le applicazioni, finalmente anche con uno schema “a carosello”, evitando il precedente molto disordinato. Presente Siri con la novità della voce anche sull'orologio. Lato sportivo funziona molto bene. Tantissimi gli sport che si possono monitorare compreso il nuoto (e il display si blocca automaticamente per evitare l'attivazione di funzioni random al contatto con l'acqua. Bene anche il suono a fine allenamento che permette di asciugare la cassa e ripristinare le funzionalità). Lato sport ho testato la camminata e la bicicletta. Durante l’esercizio possiamo mettere in pausa o bloccare il display per evitare tocchi involontari, sbloccandolo poi tramite ghiera. Per chi fa attività diverse in un singolo allenamento, è possibile monitorare tutto in un’unica sessione. A fine allenamento ci fornisce tutte le statistiche, visibili ovviamente anche da iPhone. Possibilità di rispondere alle notifiche con la voce, con una emoji o con la scrittura a mano che viene ben riconosciuta. (anche se, tenendolo sul polso destro, mi viene difficile scrivere a mano.) Se ci arrivano dei vocali, però, non è possibile riprodurli. Altra cosa che mi è piaciuta sono le mappe. Finalmente visibili in combinazione pittogrammi e mappa...ci si orienta bene. Ben fatta anche l’app salute che ci avvisa in caso di anomalie cardiache visto che il sensore dei battiti è attivo h24 con scansione abbastanza frequente. La precisione è buona ma non così reattivo nei cambi repentini di frequenza quanto una fascia. Per me, che sportivo non sono, va più che bene.  

Entra di diritto nell'ecosistema. Quando abbinato allo smartphone opzionalmente ne replica i settaggi (non disturbare, silenzioso..ecc), le notifiche e anche la possibilità di pagare tramite apple pay.

Reparto telefonico

Possibile effettuare chiamate grazie a microfono e altoparlante ma è chiaro che l’audio non permette di parlare comodamente all’aperto in situazioni rumorose. Dobbiamo avvicinare l'orecchio o la bocca, alternativamente, all'orologio. Con un effetto abbastanza ridicolo. Ma, in qualche situazione, è la features che ti toglie d'impaccio. Peccato si possa usare questa funzionalità solo quando l'orologio è abbinato al telefono.

Giudizio finale

Un peccato non avere in Italia la versione con SIM virtuale che ci permetterebbe di lasciare il nostro smartphone a casa, sfruttando GPS, ricevendo notifiche e chiamate senza avere l’iPhone con sé. Costa 379€ la versione 38mm e 409€ la versione 42mm che preferisco. In linea con gli smartwatch della concorrenza...e se mi chiedete se mi è piaciuto..si. Molto! Peccato sia compatibile solo con iPhone.

Design:

7.5

Display:

9

Uso generale:

8.5

Autonomia:

7

Qualità prezzo:

7

Voto finale:

8.5