Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

HUAWEI MATE PAD PRO con HARMONY OS sfida IPAD PRO. Recensione

Grande ritorno di Huawei, che dopo una lunga assenza riesce a presentare un sistema operativo tutto nuovo ed un intero ecosistema non più basato su Android ed i servizi Google. HarmonyOS è nato in tempi record e l’azienda sta dimostrando di crederci sul serio, di investire e di continuare a sviluppare sia app che dispositivi basati su di esso. Questo Mate Pad Pro infatti parte con tutte le carte in regola per dire la sua, riuscirà a competere con iPad Pro?

Si tratta di un 12,6″ e le dimensioni sono di 286,5 x 184,7 x soli 6,7mm di spessore e 607 grammi di peso.

Il display è un OLED da appunto 12,6″ ed ha una risoluzione di 2560 x 1600 pixel con una densità di 240 PPI. Si tratta di un buon display, con contrasti da OLED e buona luminosità. ma l’avrei preferito più definito, avvicinandosi un po’ i pixel, sopratuttto quelli attorno alle scritte, iniziano a vedersi.

Il processore è un SKirin 9000E 5G con GPU Mali-G78 MP22 ed è affiancato da 8GB di Ram e 256GB di memoria interna espandibile solo tramite scheda proprietaria di Huawei NM.

La batteria è una 10.059mAh che carica a 40W e 27W in wireless, è dotata anche di carica inversa. Carica in un’ora e mezza ma in mezz’ora è già al 50%. Con uno stress si riesce a fare la giornata mentre con un uso da “divano”, come navigazione web e film, si arriva a tre giorni tranquillamente. Dalle impostazioni si può scegliere di caricare in maniera veloce fino all’80% e poi finire l’ultimo 20 lentamente, in modo da preservare la batteria.

Il comparto fotocamere è composto da

  • una principale da 13 Mp f/1.8,
  • una grandangolare da 8 Mp f/2.4,
  • un sensore ToF 3D,
  • una fotocamera frontale da 8 Mp f/2.0.

L’interfaccia fra i menù riprende molto iOS, la differenza è che ci sono i temi, e oltre agli sfondi si possono andare a cambiare i pacchetti di icone. La schermata home si può personalizzare come su Android, con tanto di widget, e scegliere se averla con o senza drawer delle applicazioni. Con uno swipe verso il basso dall’angolo in alto a destra spunta il centro di controllo mentre da quello a sinistra si apre la tendina delle notifiche.

Riguardo lo sblocco non c’è un sensore di impronte ma solo lo sblocco con il volto, che è in 2D quindi non sicurissimo, comunque funziona bene.

Oltre a quelle di ricarica della batteria sono presenti altre funzioni smart interessanti, come quella che permette di avere una seconda interfaccia sotto password, dove poter mettere app e file privati o quella chiamata Gestione Digitale che mostra il tempo di utilizzo del tablet e permette di limitare il tempo di apertura di ogni singola applicazione.

App Gallery è lo store delle applicazioni compatibili e quando andate a cercare un’applicazione, se questa non dovesse essere disponibile, compare prima una lista di applicazioni simili consigliate e poi, se disponibile, il link per scaricare quell’app da browser, ad esempio su APKPure. Quando non si trovano app in nessun modo, come nel caso di YouTube che richiede obbligatoriamente i servizi Google, si può trovare il link per usarla da browser, cosa che su un tablet risulta comunque fattibile rispetto ad esempio agli smartphone sui quali per via delle dimensioni viene più scomodo.

Ovviamente ci sono multitasking e multifinestra, comodi da usare e abbastanza intuitivi, peccato solo che ci si fermi a due finestre aperte senza possibilità di una terza “fluttuante” in sovrimpressione.

La multimedialità è sicuramente un suo punto forte, grazie al display OLED e ai quattro altoparlanti che garantiscono un’ottima scena stereofonica. Peccato per Netflix, del quale manca l’app nativa e quella disponibile si ferma alla definizione standard SD.

La penna si aggancia magneticamente al bordo del tablet e in questo modo si ricarica via wireless. Ha una buona scorrevolezza e precisione, data anche dalla distanza minima che c’è tra il vetro e l’OLED. C’è anche il riconoscimento del testo, che funziona bene ma è ancora migliorabile.

Real Racing si apre in 8 secondi e gira senza nessun problema, presente anche il pannello dedicato ai giochi con i comandi rapidi per registrare lo schermo, i gameplay, fare screenshot e altre funzioni utili ai gamer.

Word e tutto il pacchetto Office non hanno bisogno dei servizi Google quindi non c’è nessun problema , si trovano sullo store e funzionano benissimo. Microsoft Teams invece nello store non si trova ma installando l’APK funziona anch’esso.

Il prezzo è di 799€, non pochi ma adeguati ad un tablet con un hardware di tutto rispetto e che funziona bene. Non è ancora completo al 100%, magari si poteva sviluppare un’applicazione professionale per il disegno, o sfruttare meglio il sensore ToF 3D ma comunque complimenti a Huawei per non essersi arresa, per continuare a crederci e ad investire così tanto nello sviluppo di questo nuovo sistema operativo ed ecosistema.


LINK HUAWEI STORE ITALIA