Rimani sempre aggiornato su tutti i video, iscriviti al canale!

RECENSIONE Huawei Mate 30 Pro

L’ho provato con e senza i servizi Google. Purtroppo, a oggi, installarli è complicato e da smanettoni. I sistemi semplici, con apk autoinstallante, si sono rivelati porte per passare i propri dati a chissachi. QUindi ho preferito valutarlo per quello che sarà al momento della vendita: uno smartphone Android senza i servizi Google. Il che non vuole dire che non vada bene ma, secondo me, al prezzo al quale è proposto, non ha senso. Mi sarebbe piaciuta una mossa tattica di Huawei. Lo avrei visto bene in sottocosto sin da subito per riuscire a vendere tanto e dimostrare (come alla fine ho fatto anche io) che si può tranquillamente vivere senza i servizi Google!

Peso e dimensioni

158.1 x 73.1 x 8.8 mm
198 g

Sistema operativo

Android 10

Storage

256 GB

Display

6.53"
1176 x 2400

Camera

40 mpx 1.6
Frontale 32 mpx

SOC e RAM

Kirin 990
RAM 8 GB

Rete

5G, LTE, 4G, 3G, 2G

Batteria

4500 mAH

Confezione e contenuto

In confezione troviamo: il cavo dati, il caricatore che permette di ricaricare fino a 40W, una cover rigida trasparente e, ovviamente, il Mate 30 Pro.

Materiali design e touch-and-feel

Il design mi è piaciuto molto, costruito in metallo e vetro e con una scelta di materiali decisamente premium; mi piace anche che sul retro sia zigrinato. Sul retro troviamo il cerchio che ospita le quattro camere, sul fronte troviamo invece un display con bordi curvi e la tacca in alto.

Non ha il LED di notifica ma c'è l'AOD che notifica veramente tutto, mancano anche i tasti per il volume che sono virtualizzati sui bordi. (scomodi in chiamata) L'altoparlante è mono, la capsula auricolare è sostituita da un audio trasmesso tramite vibrazioni. Comparto connettività: BT 5.0, WiFi dual band molto veloce, infrarossi, NFC (occhio che non funziona Google Pay senza servizi Google) e non c'è Android Auto.

Display

Il display è un pannello OLED da 6.53'' con 409 ppi e una risoluzione di 2400 x 1176 pixel (di cui 1080 per le applicazioni e il resto per le gesture). Un bel display ma troppo curvo ai lati, a volte da fastidio quando guardiamo foto o qualche pagina web. Il display ospita la tacca per lo sblocco facciale 3D e in basso ospita anche il sensore di impronte digitale.

Processore e memoria

A bordo troviamo il nuovo Kirin 990 abbinato a 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna  espandibile tramite Nano SD.

Batteria

Ottima l'autonomia grazie alla batteria da ben 4500 mAh. Supportata la ricarica rapida fino a 40W, supporta anche la ricarica Wireless (e wireless inversa) fino a 27W. Senza i Google Play Service riesco a completare due giornate di uso stress, con i Google Play Service riesco invece ad arrivare a sera con ancora un 30% di autonomia, circa il 20% di consumo in più.

Software ed ecosistema

A bordo troviamo la EMUI 10, sulla quale è stato girato un video dedicato (LINK), basata su Android 10 e con le patch di sicurezza aggiornate a settembre. Installare i servizi Google è attualmente un poco complicato e vi consiglio comunque di non utilizzare Installer cinesi che sono solo pieni di Trojan o altre cose che mandano dati a chissà chi. Se sposate la ''battaglia'' Huawei, usate semplicemente app alternative.

Reparto telefonico

C'è il dual sim, buona la ricezione e buono anche il vivavoce. Il dialer purtroppo non riconosce i numeri spam. La qualità dell'audio mi è piaciuta.

Foto e video

Sul retro troviamo quattro sensori: il principale da 40 megapixel con apertura f/1.6, poi un sensore da 8 megapixel con lente grandangolare, un altro sensore da 40 megapixel e il sensore per il riconoscimento della profondità di campo. I risultati sono veramente buoni, anche se lo zoom è un pelo sotto ai livelli di P30 Pro. Funziona molto bene il bokeh e funziona benissimo la modalità notte; molto comodo poi che il passaggio tra le camere durante lo zoom sia continuo. I video sono invece migliori!

Audio

L'audio purtroppo è mono, bassi molto potenti. Manca il jack delle cuffie e manca l'adattatore.

App e gaming

Ovviamente nessun problema lato prestazioni, trittico superato agevolmente. Il feed della vibrazione lo trovo un po' strano, la vibrazione della tastiera risulta un po' zanzarosa.

Real Racing viene aperto in 9 secondi e va ovviamente benissimo.

Giudizio finale

Sul palco, il CEO Huawei, ha annunciato 1099 euro per la versione 4G e 1199 euro per la versione 5G. Come detto inizialmente, ad oggi, non ha senso non tanto per lo schermo troppo curvo o per il fatto che il controllo vocale sia scomodo, ma per il fatto che costa come un telefono 100% compatibile e certificato Google. In Italia arriverà tra poco, il prezzo italiano non è stato ufficializzato, ma apprezzo tantissimo che Huawei lo commercializzi comunque. Io per ora lo parcheggio in cantina e vi racconterò le evoluzioni!!

Design:

8.1

Display:

8.9

Uso generale:

7

Fotocamera:

9

Autonomia:

8.8

Qualità prezzo:

6.2

Voto finale:

6